Vini e sapori vicentini

Scuole di cucina

 

UNIVERSITA' DEL GUSTO
Via Piazzon 40 - Creazzo - tel./fax 0444 964300
www.universitadelgustovicenza.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CORSI DI CUCINA ALL'ISTITUTO SAN GAETANO
Via Mora, 12 - Vicenza - tel. 0444 933143 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

COOK &FOOD  Giovanna Wale
Via della Meccanica 1/c  Vicenza, Italy
Tel. +39 0444 193 0599 – Cell. +39 335 5947385
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La Bottega di Nonna Papera
Contrà Santi Apostoli 5 - Vicenza
Tel (+39) 0444 1837555
www.labottegadinonnapaera.it 

 

Il mondo di Bu
Contrà San Marco 39, 36100 Vicenza presso Palazzo Schio-Angaran
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Telefono: 345 0324505

 

 

Degustazioni

DEGUSTAZIONI IN CANTINA

CASA VINICOLA ZONIN
via Borgolecco, 9 - 36053 Gambellara - Ttel. 0444 640111 - www.zonin.it
Un percorso di visita guidata si svolge all'interno dell'azienda alla scoperta della nascita e dello sviluppo della Casa Vinicola che oggi ha 13 tenute per un totale di 1.800 ettari di vigneti e che è la maggior produttrice vitivinicola nazionale. A conclusione della visita, degustazione con esperti sommellier.

AZIENDA AGRICOLA MENTI GIOVANNI
via Dottor Bruzzo - 36053 Gambellara - tel. 0444 444137 - www.giovannimenti.com
Visita ai piani superiori della torre di appassimento del '700, alla ghiacciaia della torre dove avviene l'affinamento del Recioto, alla cantina di vinificazione e logistica. Degustazione guidata nella casa di famiglia costruita nel 1553.

AZIENDA AGRICOLA AGRITURISTICA PALAZZETTO ARDI
via Ciron 5 - 36053 Gambellara - Tel/Fax 0444 440450 - www.palazzettoardi.com
Visita del vigneto, della cantina e degustazione con foto di gruppo finale. Oltre alla vigna l’azienda dispone di un frutteto e ampi spazi dedicati all’allevamento all’aperto di animali.

AZIENDA AGRICOLA PIERIBONI
via Mason, 13 - 36054 Montebello Vicentino - Tel. 0444 444257 - www.pieriboni.com
Visita del vigneto, della cantina e degustazione con foto di gruppo finale. Oltre allavigna l'azienda dispone di un frutteto e ampi spazi dedicati all'allevamento all'aperto del bestiame.

AZIENDA AGRICOLA DAL MASO
via Selva, 62 - 36054 Montebello - Tel. 0444 649104 - www.dalmasovini.com
Azienda storica nella zona di Gambellara. Vengono organizzate visite guidate con degustazioni personalizzate, in grado di soddisfare sia i semplici appassionati che gli intenditori più esigenti.

CASA CECCHIN AZIENDA VITIVINICOLA
via Agugliana, 11 – 36050 Montebello - Tel. 0444 649610 - www.casacecchin.it
La cantina è costruita in modo da armonizzarsi con il profilo naturale della collina e la visita dà all'ospite, sempre gradito, la magica sensazione di essere in simbiosi con la natura. Vi si può degustare il Durello, uno dei vini più inconsueti e particolari prodotti in Italia.

VINI CRIS AZIENDA AGRICOLA CRISTOFERI
via Carpanedo, 2 - 36054 Lonigo - Tel. 0444 832002 
Cantina che non è “solo” una cantina, ma vuole essere un punto di riferimento per il turismo rurale. Possibilità di visite guidate all’azienda e di effettuare degustazioni.

AZIENDA AGRICOLA MASARI
via Bevilacqua 2/a - 36034 Maglio di Sopra Valdagno - Tel. 0445 410780 - www.masari.it
Masari è un'azienda simbolo per la produzione di vini di alta qualità tanto da fungere da forte stimolo per la rinascita dell'agricoltura in tutta la Valle dell'Agno. Nella sede aziendale è possibile effettuare degustazioni guidate, è gradita la prenotazione.

CANTINA VAL LEOGRA
via Pasubio 13 - 36034 Malo - Tel. 0445 602087 - www.cantinavalleogra.it
E' la più piccola cantina sociale del Veneto: propone vini prodotti esclusivamente con uve della Val Leogra. Mercato contadino ogni sabato dalle 8.30 alle 12.30. Possibilità di visite guidate alla cantina e all'annesso Museo della Civiltà Rurale; degustazioni su richiesta.

MACULAN SOCIETA' AGRICOLA
via Castelletto, 3 - Breganze  -Tel. 0445 873733 - www.maculan.net
Visita alla storica azienda agricola della zona di Breganze, terra di alta vocazione vinicola. E’ possibile visitare e degustare in cantina su prenotazione in settimana ed il sabato mattina.

CONTRA' SOARDA
strada Soarda, 26 - 36061 Bassano del Grappa, loc. San Michele - tel. 0424 566785 - www.contrasoarda.it
Azienda vitivinicola che recupera l’antica vocazione del luogo e della coltura della vite e dell’ulivo nel pieno e totale rispetto dell’ambiente. Vi è a disposizione una foresteria, punto d’incontro per degustazioni, cultura e meeting, in un contesto di naturale convivialità; sono previsti anche itinerari didattici alla scoperta della tenuta e del processo produttivo.

CANTINE APERTE
Cantine Aperte si svolge annualmente nell’ultima domenica di maggio. Le cantine aderenti all’iniziativa aprono la porta ai turisti e ai curiosi interessanti a conoscere meglio il mondo del vino attraverso visite e degustazioni.


DEGUSTAZIONI IN DISTILLERIA

POLI DISTILLERIE
Via Marconi, 46 - Schiavon -Tel.0444 665007 - www.poligrappa.com
Tipo di produzione: grappa, liquori alla grappa, distillati d'uva, distillati di vino, distillati di frutta.

DISTILLERIA F.LLI BRUNELLO
Via G.Roi,33 (Montegalda) tel.0444 737253 - www.brunello.it
Tipo di produzione: grappe nostrane giovani ed invecchiate di monovitigno, distillati d'uva, liquori pregiati.

DISTILLERIA SCHIAVO
Via Mazzini, 39 - Costabissara - Tel.0444 971025 - www.schiavograppa.com
Tipo di produzione:grappe di monovitigno, grappe tradizionali, distillati d'uva.

DISTILLERIA DAL TOSO RINO e FIGLIO
Via Pila, 8 - Ponte di Barbarano - Tel. 0444 896608 - www.distilleriadaltoso.it
Tipo di produzione: grappe di monovitigno, distillati di frutta e d'uva, liquori.

DISTILLERIA LI.DI.A.
Via Berico Euganea,30 - Villaga - Tel.0444 885074
Tipo di produzione: grappe e distillati d'uva monovitigno e non.

LIQUORERIA CARLOTTO
via Garibaldi 34 - Valdagno - Tel. 0445 480814 - www.carlotto.it
Tipi di produzione: liquori, dolci, secchi, amari e zabaione

BORTOLO NARDINI spa
Stabilimento: Via Madonna di Monte Berico, 7 (Bassano del Grappa) tel. 0424 227741 Distillerie Nardini
Tipo di produzione: acquavite di vinaccia bianca-riserva-ruta-liquori.

CAPOVILLA
Via Giardini, 12  - Rosà - Tel.0424 581222
Tipo di produzione: grappe, distillati d'uva, distillati di frutta da coltivazione biologica.

DISTILLERIE APERTE
Visitare una distilleria è una piacevole gita che conduce alla scoperta di un prodotto, la grappa, frutto della tradizione e del sapiente lavoro dei mastri distillatori.


DEGUSTAZIONI DI FORMAGGIO

Malghe dell'Altopiano di Asiago
- Malga Busa Fonda - Strada Melette-Campomulo-Gallio (tel. 0445 621295)
- Malga Mandrielle - Loc. Marcesina -Strada per Ortigara-Gallio (tel. 0424 407044)
- Malga Meletta Ristecco - Loc. Melette - Strada Campomulo-Gallio (tel. 0424 700273)
- Malga Meletta Lemerle - Loc. Melette -Strada Campomulo-Gallio (tel. 0424 700130)
- Malga Slapeur - Loc. Campomulo/Melette - Gallio
- Malga Fratte - Loc. Monte Fior - Foza (tel. 0424 698304)
- Malga Buson di Marcesina - Loc. Marcesina - Enego
- Malga 1° Lotto Marcesina - Loc. Marcesina - Enego (tel. 348 7639908)
- Malga 2° Lotto Marcesina - Loc. Marcesina - Enego (tel. 339 7785754)
- Malga 1° Lotto Valmaron - Loc. Valmaron - Enego (tel. 348 3647129)
- Malga 3°Lotto Valmaron - Loc.Valmaron-Enego (tel. 0424-490422)
- Malga Campetti 4° Lotto Valmaron - Loc. Valmaron - Enego (tel. 348 0185290)
- Malga Marcesina - Loc. Marcesina - Enego (tel. 0424 490732)
- Malga Zebio - Loc. Zebio - Asiago (tel. 0424 463958)
- Malga Mosche Ovest - Loc. Mosche - Asiago
- Malga Campomezzavia - Loc.Campomezzavia - Asiago (tel. 328 9022214)
- Malga Mazze Superiori - Loc.Mazze Sup. - Lugo Vic.ino (tel. 049 5963055)
- Malga Biancoia - Loc. Biancoia - Conco (tel. 0424 420009)
- Malga Verde - Loc. Val Lastaro - Conco (tel. 0424 700332 o 0424 407220)
- Malga Pian di Granezza - Loc. Granezza - Lusiana (tel. 0445 861047)
- Malga Campo Rossignolo - Loc. Monte Corno - Lusiana - (tel. 049 5991447)
- Malga Pusterle - Loc. Pusterle - Asiago (tel. 0444 660529 3683974635)
- Malga Larici di sotto - Loc. Larici - Asiago (tel. 0424-692224)
- Malga Galmararetta - Loc.Galmarana - Asiago
- Malga Porta Manazzo - Loc.Porta Manazzo - Asiago (tel. 0424 462591 - 3473122324)
- Malga Laste di Manazzo - Loc. Manazzo - Asiago
- Malga Dosso di Sotto - Loc. Cima Larici - Asiago - (tel. 049 5958371)
- Malga Mandrielle - Loc. Mandrielle - Rotzo (tel. 0424 463481)
- Malga Camporosà - Loc. Camporosà - Rotzo
- Malga Trugole - Loc. Trugole - Rotzo
- Malga Campovecchio - Loc. Monte Verena - Rotzo (tel. 0445 855312)
- Malga Zovetto - Loc. Monte Zovetto - Cesuna di Roana (tel. 349 4752993)

Malghe dell'Agno-Chiampo
- Malga Pizzegoro - Loc. Recoaro Mille - Recoaro (tel.0445 77173)
- Malga Campetto - Loc. Campetto - Recoaro (tel. 0424 573802)
- Malga Campodavanti - Loc. Campodavanti - Recoaro (tel. 333 8739554)
- Malga Campogrosso - Loc. Campogrosso - Recoaro (tel. 0445 780102)
- Malga Serita - Loc. Serita - Recoaro (tel.360 - 413930)

Malghe del Leogra-Timonchio
- Caseificio Al Picchio Nero - C.trà  Bosco di Tretto - Schio (tel.0445 635142)
- Malga Prà  Cornetto - Loc. Pian de lle Fugazze - Valli del Pasubio (tel. 0445 621780)
- Malga Novegno - Loc. Monte Novegno - Schio (tel. 0444 462164)

Malghe degli Altopiani di Tonezza, Fiorentini e Arsiero
- Malga Melegnon - Altopiano dei Fiorentini - Arsiero (tel. 0 445 963702)
- Malga Toraro - Loc. Pian delle Frolle - Arsiero (tel. 0445 9425896)
- Malga Zolle di Dentro - Loc. Valle delle Zolle - Arsiero (Loc. 0445 740031)
- Malga Soglio d'Aspio Monte Coston - Alt. Fiorentini - Lastebasse (Loc.0445 963702)

MALGHE APERTE
Lo scopo dell’iniziativa è far conoscere i segreti dell’antica tradizione casearia attraverso la visita alle malghe dove viene lavorato il latte prodotto dalle mucche che pascolano sui prati di alta quota. Un viaggio alla scoperta degli antichi mestieri e della produzione di formaggio.

Vini e grappe

LA GRAPPA E I DISTILLATI

Logica vorrebbe che ad una gamma di vini di carattere si affianchi una produzione di distillati di pari qualità . Se così fosse, Bassano avrebbe peccato per eccesso di zelo. Quando un prodotto si immedesima con il luogo di produzione al punto da prendere il nome - Grappa, la montagna di Bassano; grappa il suo distillato - significhe che, senza nulla togliere ai concorrenti, si è giunti al capolinea della qualità . Nelle giornate di "Distille rie Aperte", che cade in ottobre, si può bussare alle porte di quelle aziende che hanno creato questo primato che poggia su una solidissima tradizione. Parallelamente al filone della tradizione bassanese è andato crescendo anche il gusto per altri distillati: alcuni sono altrettanto radicati nel Vicentino, come il kranebet dell'altopiano di Asiago; altri spaziano più lontano, come il rosolio di Carlotto, che ha ascendenze mitteleuropee; altri ancora, come distillati di frutta, sono figli dei tempi e, immemori degli anni delle osterie, vanno a nozze con il vetro di Murano.

La grappa, acquavite di vinaccia italiana
La GrappaAcquavite è il termine cui corrispondono vari distillati che prendono più specifico nome a seconda della materia prima: dalla vinaccia, cioè la massa di bucce e vinaccioli residua dalla vinificazione, si ottiene la grappa; dall'uva, pigiata e lasciata fermentare, si ottiene il distillato d'uva; da ciliegie, prugne, mele e quant'altro, trattato analogamente, i distillati di frutta. Il termine grappa è, per legge comunitaria, esclusivo dell'acquavite di vinaccia prodotta in Italia, eventualmente con denominazioni geografiche regionali o locali.

La grappa viene così classificata:

Grappa Giovane, con caratteristiche dovute all'aroma primario della vinaccia di origine.
Grappa Aromatica, ottenuta da vitigni a frutto aromatico, come il Moscato.
Grappa Vecchia o Invecchiata, stagionata in botti di legno per almeno 12 mesi.
Grappa Stravecchia o Riserva, stagionata in botti di legno per almeno un anno e mezzo.
Grappa Aromatizzata, grappa giovane con infusione di piante officinali, frutta, essenze o miele.

Alla base della qualità, due principi generali:
- tanto più fresca, nobile e ancora ricca di umori è la vinaccia, tanto più aromatica ed elegante è la grappa;
- tanto minore è la temperatura di estrazione e controllato il funzionamento dell'impianto, tanto più influente è la mano del mastro distillatore.

La distillazione della grappa
L'antenato degli impianti attuali è l'alambicco a fuoco diretto, composto da una caldaia posta a contatto con la fiamma viva, da una serpentina refrigerata ad acqua e da un recipiente di raccolta. In tal caso i vapori che si sviluppano dalla materia prima passano nello scambiatore di calore dove condensano in un distillato acquoso contenente le impurità tipiche sia della prima fase di estrazione (testa) sia dell'ultima (coda).

Alambicco discontinuo.
Sotto questo nome ricadono gli apparati oggi in uso a livello artigianale, che consentono la distillazione più calibrata e rispettosa degli aromi. Si distingue fra alambicchi a vapore, nei quali la materia prima è attraversata dal fluido ad alta o bassa pressione, e alambicchi a bagnomaria, nei quali la caldaia è immersa in acqua calda e il riscaldamento della vinaccia è indiretto. L'aggettivo discontinuo è riferito al fatto che al termine del ciclo di distillazione l'impianto viene fermato per rimpiazzare la materia prima esausta. Dei 123 alambicchi operanti in Italia, 89 sono a ciclo discontinuo e producono il 18% della grappa.

Alambicco continuo.
È l'apparato di disalcolazione in uso presso le distillerie industriali grazie a un sistema di alimentazione ininterrotto che consente di lavorare 100-300 tonnellate di vinaccia al giorno. Ciò però presuppone l'accumulo della vinaccia in silos e il ricorso a un trattamento aggiuntivo del distillato per rimuovere l'alcol metilico che si forma nell'attesa. In Italia sono operanti 34 impianti a ciclo continuo e a essi si deve l'82% della produzione.

Nel caso di un alambicco discontinuo a vapore, il più diffuso nella produzione d'eccellenza, il processo ha inizio in caldaietta, con l'estrazione delle componenti volatili della vinaccia, distribuita su cestelli sovrapposti. Il vapore così arricchito entra nella colonna a piatti, dove, per successivi passaggi, sfruttando le diverse temperature di ebollizione, l'alcol etilico viene separato dall'acqua e dalle sostanze indesiderate. Il fluido risultante passa nello scambiatore di calore, la serpentina, e condensa in un distillato di alcolicità e purezza variabile a seconda della fase di estrazione. Il liquido fluisce quindi nella campana di saggio dove si misura il tenore alcolico per procedere alla rettificazione, cioè all'eliminazione della testa e della coda, povere d'alcol e ricche d'impurità. Quello che resta è il cuore del distillato che verrà poi portato alla gradazione finale (40-50%) con aggiunta di acqua demineralizzata.


IL VINO

LE ZONE DOC

1. COLLI BERICI
Caratterizzati da suoli di origine vulcanica e da un clima mite hanno tutti i presupposti per essere un distretto vinicolo di prim'ordine.
I vini prodotti sono:
Tocai rosso (bel colorito rosso rubino, diafano e brillante, sapore armonico, giusto, talora tendente all'amarognolo che può essere leggermente tannico), Garganego (bianco di colore paglierino, ha un sapore asciutto, amarognolo, lievemente acido), Chardonnay Colli Berici (colore giallo paglierino, sapore composito e armonioso, fruttato), Tocai Bianco (colore giallo paglierino, sapore armonico, asciutto, fresco), Sauvignon, (gusto asciutto, pieno, fresco, armonico), Pinot Bianco (colore paglierino chiaro), Merlot dei Colli Berici (colore rosso rubino, gusto corposo, morbido, armonico, pieno), Cabernet dei Colli Berici (colore rubino carico, sapore asciutto, corposo, lievemente tannico), Colli Berici Spumante.

2. GAMBELLARA
Le ultime propaggini dei Monti Lessini sono luoghi che per la loro eccezionale qualità  ambientale conoscono la vite fin dai primi secoli dopo Cristo.
I vini prodotti sono:
Gambellara (dal paglierino al dorato sapore asciutto, di corpo medio, appena un po' amarognolo), Gambellara Recioto (colore giallo dorato, sapore armonico, amabile, con un lieve gusto di passito, retrogusto amarognolo e con qualche venatura di frizzante), Vin Santo di Gambellara (di colore giallo ambrato, armonico e dolce al gusto).

3. BREGANZE
La zona di origine controllata interessa 12 comuni della fascia collinare che dal Brenta si spinge oltre l'Astico.
I vini prodotti sono:
Vespaiolo (colore giallo paglierino piuttosto carico, sapore fresco, piacevole, acido), Torcolato (colore tipico giallo oro, gusto dolce, armonico, vellutato), Breganze Bianco (colore giallo paglierino, gusto asciutto, rotondo, di corpo), Breganze Chardonnay (colore giallo paglierino, gusto equilibrato, gradevolmente morbido, vellutato e armonico), Breganze Sauvignon (gusto fine, gradevole e armonico, arrotondato in alcuni casi dal sapore del legno), Breganze Rosso (colore rosso rubino vivo, sapore asciutto, robusto, armonico, di corpo leggermente tannico), Breganze Cabernet (colore rosso rubino scuro con riflessi granati, gusto corposo, robusto, asciutto, leggermente tannico, talora erbaceo), Breganze Cabernet Sauvignon (colore rosso rubino intenso, sapore, asciutto, pieno, vellutato), Breganze Marzemino (rosso rubino, spesso vivace, gusto pieno, personale e gradevole, talora, a seconda della lavorazione, ammorbidito dal sapore di legno), Breganze Pinot Nero (colore rosso rubino, con sfumature color mattone, sapore asciutto e sapido, con retrogusto amarognolo), Breganze Pinot Bianco (bianco paglierino chiaro, gusto secco, molto armonico e vellutato).

4. LESSINI-DURELLO
La zona comprende i terreni collinari dei monti Lessini, in provincia di Verona e Vicenza.
Il vino prodotto è:
Lessini durello (colore giallo paglierino, sapore asciutto, acidulo, di corpo, talvolta leggermente tannico).

5. ARCOLE
La zona di produzione interessa i comuni di Lonigo, Sarego, Monte, Orgiano e Sossano in provincia di Vicenza per circa 1.000 ettari, oltre ai comuni del veronese.
I vini prodotti sono:
Pinot bianco (colore giallo chiaro-paglierino, corpo elegante e vellutato, gusto pieno), Pinot grigio (colore giallo quasi ramato, sapore ampio e gradevole), Chardonnay (giallo paglierino, sapore fragrante, equilibrato) e Chardonnay frizzante, Arcole bianco (giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli, corpo snello, citrino, vivace) e Arcole bianco spumante.

 

 

Manifestazioni enogastronomiche, sagre e rassegne

Appuntamenti enogastronomici di Vicenza e provincia

 

GENNAIO_mg_7205
Sagra del Broccolo Fiolaro di Creazzo – Creazzo( Fiolari broccoli )
Tel. 0444 523285
 
Prima spremitura del torcolato - Breganze(Local wine)
Tel. 0445.300595
 
FEBBRAIO
Festa di San Biagio. La settimana delle composte e torello allo spiedo –Montorso Vicentino (Compotes and spit-roasted young bull)
Tel. 0444 685402
 
Caffè & Cioccolato – Thiene c/o Centro Storico (Coffee and chocolate)
Tel. 0445 804837
www.pedemontanavicentina.co m www.comune.thiene.vi.it
 
MARZO
“A Tavola con i Cimbri” - Mezzaselva di Roana. Tradizionale cena gastronomico-culturale 0424 66055 
 
Festa di Carnevaletto - Camporovere di Roana
Tradizionale gara di sci di fondo in maschera in località Campetto. Nei ristoranti locali si serve il piatto tipico “polenta e baccalà”. Typical dish of “polenta and cod”)
 
Festa di San Giuseppe – San Giuseppe – Cassola (Local product)
Tel. 0424.31707
 
Cena di Gala della Confraternita della Quaglia di Levà (su prenotazione) – Montecchio Precalcino (Quail)
Tel. 333 6599381 www.spiedoquaglialeva.it
 
Festa di S.Giuseppe (specialità quaglia) – Castegnero(Quail)
Tel. 339 3177043 www.festadisangiuseppe.it
 
Degustibeer & food (esposizione birrifici) – Lonigo(Beer)
Comune, tel. 0444 720211
 
19 marzo –13 giugno
Rassegna “In tavola con l’asparago bianco DOP” – Bassano del Grappa (Gastronomic evenings with white asparagus dishes)
Tel. 0424 523108 www.ristorantibassano.com www.ascombassano.it
 
Fiera di Lonigo - Fiera Campionaria - Salone della Meccanizzazione Integrale e Sostenibilità in Viticoltura -mostra mercato L'Oro della Terra Leonicena– Lonigo
(Viticulture and typical products)
Ufficio Fiera Tel. 0444 720213
 
Degustazione Verza in Composta – Isola Vicentina (Savoy cabbage festival)
 
APRILE
Rassegna enogastronomica “A tavola con il tarassaco di Conco” – Conco.Piatti a base di tarassaco, prodotto naturale, riproposto con nuovi abbinamenti di sapori. ( Dinners with a basis of the tarassaco produced in Conco).
Tel. 0424 462221, Tel. 0424 700301
www.ristoratoriconco.com www.prolococonco.it
Bell’Italia – Bassano del Grappa
(Product of Italy) Tel. 0444.569946
 
Mostra mercato floreale "di rara pianta" ed enogastronomia tipica - Bassano del Grappa (Flower festival with local dishes)
Tel. 0424.52435 www.dirarapianta.info
 
Festa della Maresina – Valdagno (Maresina herb festival)
Tel. 0445 428134
 
Festa dell’Olio extravergine – Barbarano Vicentino (Olive Oil)
Comune Tel. 0444 788314
 
Fiera mercato dell'olivo – Pove del Grappa (Olive oil)
Tel. 0424 80333 www.comunedipove.it
 
Palme di Pasqua. Prodotti tipici della Pedemontana Vicentina del periodo pasquale – Thiene c/o Centro Storico (Typical local products)
Tel. 0445 804837 www.pedemontanavicentina.com, www.comune.thiene.vi.it
 
Festa del Capretto e dei Vini D.O.C. di Gambellara – Selva di Montebello (Nanny goat and Gambellara wines)Tel. 0444 444183
 
Moto Benedizione di Pasquetta con pranzo a base di spiedo (su prenotazione) – Levà di Montecchio Precalcino
(Quail) Tel. 333 6599381 www.spiedoquaglialeva.it
 
Pasquetta al Castello – Montecchio Maggiore (Traditional handicraft and products)
Comune Tel. 0444 705737
 
Mostra dell'asparago bianco di Bassano – Bassano del Grappa (White asparagus)
Tel. 0424 521345 www.asparagobiancobassano.com
Sagra di San Giorgio- Fara Vicentino loc. San Giorgio di Perlena (Local product)
Tel. 0445 375000 www.comune.faravicentino.vi.it
Tradizionale Sagra di San Marco – Montegalda (Typical local dishes)
Tel. 0444 736411
25 aprile Sagra di San Marco (Sagra dei Cuchi) - Canove di Roana.Esposizione e vendita tradizionali fischietti di terracotta, stand
gastronomico con piatto tipico di polenta e capretto il 25 aprile Festival of the “Cuco” whistles. Tasting of typical food)
Tel. 0424 462221
 
Festa a Sant’Agata – Marsan di Marostica Tel 0424 72127
 
Festa di San Giorgio – Solagna Tel. 0424 558045
 
Festa della Trota – Cresole di Caldogno (Trout)
Tel. 338 9923568
 
Fiera di Longare - Mestieri Arte Sapori dei Berici – Longare (Handicraft, art and typical dishes of the Berici Hills)
Tel. 0444 555012
 
Mostra micologica – Bassano del Grappa loggetta Municipio(Mushrooms)
Tel. 0424 30993
 
Magnalonga – Bressanvido(Food & wine tasting)
Tel. 338 1902330
 
Ottava di Pasqua in Villa – Lugo di Vicenza Villa Godi Malinverni Tel. 0445 861655
 
Festa dell'asparago – Cassola loc. San Zeno (white asparagus)
Tel. 0424 570598 www.asparagodibassano.com
 
Serata enogastronomica – menu degustazione tarassaco Ristorante Tel. 0424 709012 Rubens – Rubbio ( Gastonomic evening with tarassaco )
 
MAGGIO
Pedalata non competitiva “In bicicletta dalla Città alla Campagna” con degustazione prodotti – Thiene (Typical local products)
Tel. 0445 804742 www.comune.thiene.vi.it
 
Marcia di S. Giorgio con pic nic sul colle a base di prodotti tipici locali e volo degli aquiloni per i bambini– Costabissara (Pic nic with typical local products)
Pro Loco Tel. 347 4207405
 
Passeggiata gustosa – Mason Molvena Pianezze (Typical food and wine walk)
Tel. 345 9045692 www.percorsocolceresa.it
 
Sagra di Santa Croce – Loc. Villaraspa – Mason Vicentino(Local product)
Tel 0424 708021
 
maggio Sagra delle Rose (lunedì 5: specialità quaglia ai ferri) – Albettone(Quail)
Tel. 0444 790001
 
Festa dell’Asparago bian
co deco di Marola – 7^ Edizione – Torri di Quartesolo, loc. Marola (White asparagus)
Tel. 0444 580008
 
Festa del Formaggio e dei Prodotti De.Co. – Nogarole Vicentino ( cheese ang local products)
Tel. 347 1047291 www.festadelformaggio.it
 
Marcia Asparagi – Cassola loc. San Zeno (Asparagus)
 
Passeggiata enogastronomica con Bacco – Zermeghedo (Walk in the country with tastings of local dishes)
Strada del Recioto Tel. 0444 444183
 
Fiori e Sapori – Thiene c/o Centro Storico (Typical local products)
Tel. 340 3812825 www.comune.thiene.vi.it
 
VIeNI in Villa 2014 (7^ edizione) – Isola Vicentina, Parco Villa Cerchiari
Vigne, uomini e cantine: giornata di presentazione, esposizione e degustazione di alcune eccellenze nella produzione vinicola italiana, il tutto accompagnato da abbinamenti culinari regionali.(Wine tasting)
Tel. 0444 599111
 
Sagra di San Luca, con degustazione di prodotti tipici (spezzatino di musso) – Torri di Arcugnano (Tipical products, donkey stew)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Sagra dei “Bisi” – Lumignano di Longare (Typical local peas)
Tel. 333 7242853
 
Passeggiata enogastronomica “Ciaccolando per Breganze”(Typical food and wine walk)
Tel. 0445.300001 www.laciacola.it
 
Magnacurta – Barbarano Vicentino, loc. Monticello (Walk in the country with tastings of local dishes)
Tel. 340 8751245 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Mostra dei Prodotti Agroalimentari, Artigianali e delle Erbe Spontanee della Val Liona – San Germano dei Berici (Agricultural, arts and crafts products and wild herbs) Tel. 0444 868037 0444 889215
 
Festival del Vino – Breganze(Wine)
Tel. 0445 874367 www.comune.breganze.it
 
Degustazione di primavera (piatti con prodotti DE.C.O) – Lonigo (Typical local dishes)
Comune Tel. 0444 720237
 
Sagra di S.Giuseppe con degustazione “cotechino” e Festa delle erbe spontanee con piatti a base di “pisacan”, ortica e “bruscandoli ” con ravioli, gnocchi e bigoli - Monte di Malo (Cooked pork sausage and dishes chiefly made of dandelion, nettle and hop shoots)
Tel. 0445 589233 www.montedimalolive.it
 
Sagra della Bondola con degustazione di piatti a base del prodotto De.Co. e altri piatti di prodotti locali - Torrebelvicino (“Bondola” -a variety of cold cut made of pork meat- and typical local products)
Tel. 0445 570545 348 1520925
 
Sagra dea Siaresa – Castegnero (Cherries)
Tel. 339 3177043
 
Festa della Ciliegia Sandra – Pianezze (Cherries)
 
Festa del Clinto – Villaverla (Clinto wine)
Pro Loco Tel. 0445 856073
 
Pizza solo Pizza – Montegaldella (Pizza festival)
Tel. 348 8532660
 
GIUGNO
Festa della Trota - Loc. Molino - Altissimo (Herbs)
Tel. 335 7755373
 
Festa della “Fortaja coi sponsoi” - Camporovere di Roana. Ricco stand gastronomico con la specialità “frittata con i funghi”in località Holl. Dalle ore 16,00 (Festival with tasting of omelette and mushrooms) Tel. 0424 462221
 
Mostra provinciale delle ciliegie – Marostica (Cherries )
Tel. 0424 72127 www.marosticascacchi.it www.ciliegiadimarosticaigp.it
 
Sagra della Luganega ai Monti – Arcugnano, loc. Lapio (Sausages)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tredicina di S. Antonio con premiazione della miglior porchetta zuglianese – Zugliano (Zugliano roast sucking-pig)
Tel. 0445 330140 www.comune.zugliano.vi.it
 
Gran Polù – Castelnovo di Isola Vicentina (Polenta and sausages)
Tel. 338 2251187 www.procastelnovo.com
 
Festa della Ciliegia – Molvena
(Cherries) Tel. 0424 410911 www.ciliegiadimarosticaigp.it
 
Andar per erbette – Recoaro Mille(Herbs)
Tel. 348 8063910
 
Desinar per Costozza – Costozza di Longare (Local dishes)
Tel. 0444 555036 www.aeolia.com
 
Festa del Solstizio d'Estate, Festa del Bigolo e della Pizza – Castegnero (Bigoli and pizza)
Tel. 339 3177043
Mostra mercato delle ciliegie– Mason Vicentino ( cherries exhibition )
Tel. 345 9045692 www.prolocomason.org www.ciliegiadimarosticaigp.it
 
Mostra Micologica Primaverile – Thiene (Mushrooms )
Tel. 0445 365312 / 349 5561750 www.comune.thiene.vi.it
 
Mostra fiori spontanei e funghi di primavera – Valstagna (Flowers and mushrooms )
Tel. 0424 99891
Festa di Sant’Antonio – Fara Vicentino Tel. 335 6305980
 
Mostra Provinciale delle Ciliegie e Festa Nazionale Città delle Ciliegie – Chiampo (Cherries)
Tel. 0444 475228
 
Festa di Sant’Antonio - Sasso di Asiago
Festa del Patrono con intrattenimenti vari. Per tutta la durata della festa in funzione un ricco stand gastronomico con piatti tipici locali
(Festival with tasting of typical local food) Tel. 0424 462221
 
Festa della Ciliegia – Marostica Loc. Crosara(Cherries)
 
Caminada di MerendaOre – Loc.Merendaore - Recoaro Terme (Walking tour and tasting of typical local food)
Tel. 338 8851314
 
Sagra con Festa dei bigoli fatti in casa (con sughi vari, bigoli al baccalà Pro Loco e polenta e baccalà) – Pianezze di Arcugnano (Bigoli)
Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa di San Giovanni – Sagra dei bucatini alla lughese – Lugo di Vicenza (Local products)
0445.861655 www.prolugo.vi.it
 
Sagra della Birra e del Wurstel – Costabissara (Beer and sausages)
Pro Loco Tel. 347 4207405
 
Festa di San Giovanni - Camporovere di Roana
Stand gastronomico con degustazione di polenta, tosella e funghi locali (Festival with tasting of polenta, tosella cheese and local mushrooms)
Tel. 0424 462221
 
Festa a Monte Erio - Mezzaselva di Roana. Ricco stand gastronomico con prodotti tipici locali. Animazioni varie, intrattenimento musicale
(Festival with tasting of typical local food)
Tel. 0424 462221
 
Tradizionale Sagra di San Luigi Gonzaga - Treschè Conca di Roana Giochi per bambini, lotteria, torneo di calcetto. Ricco stand
gastronomico con degustazioni di prodotti tipici locali (Festival with tasting of typical local food)
Tel. 0424 462221
 
Festa di San Giovanni – Vallonara di Marostica 0424 72127
 
Gnocchi a Tutta Birra, con degustazione di gnocchi in tutte le salse, bigoli, carne alla griglia, birra - Loc. Poleo di Schio (Beer and “gnocchi”)
 
Vespaiolona – Breganze (Tasting wine and local products)
Tel. 0445.300595 www.stradadeltorcolato.it
 
Festa del Toro allo spiedo - Loc. S. Tomio - Malo (Bull on spit)
Tel. 348 6770740
 
Festa della Bruschetta – Arcugnano
(Bruschetta, i.e. toasted bread seasoned with garlic, olive oil, etc.)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.i Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa del Pescegatto – Mossano (Catfish)
Tel. 347 2914152 / 0444 886704
 
Festa del Panin Onto – Ponte di Barbarano (Sandwiches with sausages, onions, spit-roasted pork, peppers, etc.)
Pro Loco 340 8751245
 
LUGLIO
Sagra delle Brombe – Sovizzo, loc. San Daniele (Plums)
Tel. 328 1337974
 
Ristoranti in Piazza – Thiene (Traditional dishes)
Tel. 0445 362570
 
www.pedemontanavicentina.com, www.comune.thiene.vi.it , www.ascomthiene.it
Mercatino del biologico - Gallio
Caratteristico mercatino del buongusto e del benessere allestito in piazzetta Giardini (Biologic market)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 447919 www.comune.gallio.vi.it
 
Festa della Valle dei Mulini – Mossano (Local products)
Tel. 347 2914152 / 0444 886704
 
Prosciuttando – Nanto, loc. Brazzolaro(Ham)
Tel. 0444 638188 www.colliberici.it
 
Feste campestri – Lastebasse (Traditional dishes)
Tel. 0445 746063
 
Marcia Mittelwald - Mezzaselva di Roana Ricco stand gastronomico con degustazione di prodotti tipici locali(Running Race, tasting of typical local food)
Tel. 0424 462221 www.prolocomezzaselva.it
 
Sagra del Prezioso – Molvena(Local products)
Tel. 0424 410911
 
Sagra di San Barnaba con degustazione gnocchi e bigoli – Laghi (Gnocchi and bigoli)
Tel. 0445 714174 www.comune.laghi.vi.it
 
L’Ulivo e il Tartufo dei Colli Berici – Nanto, loc. Brazzolaro
Tel. 0444 638188 (Olive and truffle) www.colliberici.it
 
Sagra con Festa dei Fiori di Zucca – Arcugnano, loc. Fimon (Courgette flowers)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa del Carmine – Mure di Molvena (Local products)
Tel. 0424 410911
 
Festa della Trebbiatura – Sandrigo(Threshing)
High Promotion Tel. 335 1327700
 
Polenta e musso – Zugliano, fraz. Grumolo Pedemonte (Polenta and donkey)
Tel. 0445 330140 www.comune.zugliano.vi.it
 
Festa della Sopressa – Villabalzana di Arcugnano (Sopressa, i.e. aged salami, produced with pork, salt, pepper, etc.)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Sagra di Sant’Anna – Salcedo (Local products)
Tel. 0445 888241
 
Ristoranti in Piazza – Breganze (Local products)
Tel. 0445 874367
 
Sagra di Sant’Anna – Mussolente, Loc. Casoni (Local products)
Tel. 0424 87542 - 393.2101071
 
Feste campestri – Lastebasse (Traditional dishes)
Tel. 0445 746063
 
Cena di gala sul Ponte degli Alpini – Bassano del Grappa (Gastronomic evenings on the Old Bridge with tipycal dishes) Tel. 0424 523108
www.ristorantibassano.com www.ascombassano.it
 
Antica Sagra e Fiera con prodotti tipici – Dueville (Typical products)
Pro Loco Dueville Sig. Muraro Tel. 330 295686
 
26 luglio Festa del Baccalà - Roana
In collaborazione con la “Confraternita del Bacalà alla Vicentina” di Sandrigo”. Al Palatenda grande stand con polenta e baccalà (Festival of cod)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 66047
 
Festa campestre con specialità “cosciotto di sorana allo spiedo”, piatti di prodotti locali - Loc. Cima, Monte di Malo (Roast veal and typical local products)
Tel. 0445 589696 www.montedimalolive.it
 
Antica Fiera di San Giacomo e Tradizionale Festa dell’Anguria – Lonigo (Watermelon)
Tel. 0444 830948
 
Sagra della Madonna dell’Acqua– Mussolente (Local products)
Tel. 0424 87542 - 393.2101071
 
AGOSTO
Mostra micologica, escursioni guidate, serate micologiche, concorso fotografico. (Festival of Mushrooms: exhibition, guided tours and dinners with a basis of mushrooms) Tel. 0424 462221 Tel. 0424 447919 www.comune.gallio.vi.it
 
Calici di Stelle – Lonigo
(Wine and typical local products) Comune Tel. 0444 720237
 
Kheese Fest - Festa del formaggio - Roana
In collaborazione con le Associazioni Artigiani e Coldiretti della Provincia di Vicenza. Percorso itinerante ed esposizione di prodotti tipici locali e artigianali;
dimostrazione lavorazione del formaggio, degustazioni in piazza. Stand gastronomico con specialità tipiche e piatti a base di formaggio. (Festival of Cheese, typical local food and exhibition of cheese production) Tel.0424 462221 Tel.0424 66047
 
Festa del Villeggiante - Stoccareddo di Gallio
Serate musicali con orchestra, rinomata cucina montanara di primi piatti con sughi vari, zuppa porcini e grigliata mista (Festival with typical food, mushroom soup and grilled meat) Tel. 0424 462221 Tel. 0424 447919
 
Antica sagra “Madonna della Neve” con specialità peperonata chebeca, degustazione carne alla griglia, polenta, pane tradizionale - Loc.
Campipiani, Monte di Malo (“Peperonata” -dish of peppers with tomato sauce- and traditonal dishes)
Tel. 0445 589097 www.montedimalolive.it
 
Passeggiata enogastronomica “La Magnacorta” – Arsiero (Traditional dishes)
 
3 agosto Feste campestri – Lastebasse (Traditional dishes)
Tel. 0445 746063
 
6-7 agosto Sagra di S. Gaetano – Valstagna (Local products)
Tel. 0424 99891
 
Festa dell’8 agosto - Camporovere di Roana
Commemorazione e stand gastronomico con degustazione di prodotti tipici locali (Festival with typical local food)
Tel. 0424 462221
 
Sagra della Soprèssa con degustazione del piatto tipico “polenta e soprèssa”, specialità contadine e della tradizione locale - Valli del
Pasubio (Polenta and “Sopressa” -a variety of cold cut made of pork meat-typical local food)
 
Calici di Stelle – Barbarano Vic.no
(Local wine) Comune Tel. 0444 788314
 
Sagra di SanRocco (con polenta e lepre, trippe e sopressa) – Arcugnano,loc. Fimon (Hare, polenta, sopressa, tripe)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa della Birra – Recoaro Terme (Beer festival)
Tel. 338 8851314
 
Cesuna in Festa - Cesuna di Roana
Nei giorni a cavallo di ferragosto Cesuna propone varie attività ed intrattenimenti e un ricco stand gastronomico con prodotti tipici del
luogo.(Festival with tasting of typical local food)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424.67064 www.prolococesuna.it
 
Festa degli Gnocchi - Lusiana, loc. Santa Caterina
Stand gastronomico con piatto tipico di gnocchi di patate (Festival with the typical potato “gnocchi” dishes)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 406009 www.comune.lusiana.vi.it
 
Sagra della trota – Arsiero (Trout)
 
15 agosto Festa dell’Acqua – Recoaro Terme (Thermal water festival)
Tel. 338 8798052
 
15 agosto Sagra dell’Assunta – San Luca di Marostica (Local products)
 
Tel. 0424 479200
16 agosto Galletti ai ferri – Lastebasse, fraz. Busatti (Grilled cockerels)
Tel. 0445 746063
 
Sagra di San Rocco – Loc. Oliero – Valstagna (Local products)
Tel. 0424 99891
 
Sagra di San Bortolo – Fara Vicentino (Local products)
 
Sagra della Porchetta – Carrè (Roast sucking-pig)
Tel. 0445 891368 www.comune.carre.vi.it
 
Camencasa, camminata enogastronomica - Crespadoro (Gastronomic marathon, typical local food)
Tel. 339 4214546
 
Festa degli Gnocchi con la Fioretta – Recoaro Terme (Gnocchi with fioreta)
Tel. 366 3639925
 
Festa dei Girolimini con degustazione del noto infuso di erbe e di fiori ricco di qualità aromatiche, digestive e toniche - Santorso(Gerolimino liquor)
Tel. 0445 649571
 
Brintaal Celtic Folk – Valstagna Tel. 0424 99891
 
Festa del pesce – Torri di Arcugnano (Fish)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa dell’Abbazia (con specialità grigliata mista e degustazioni paesane) – Arcugnano, S. Agostino(mixed grill)
Pro Loco Tel. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Sagra della Madonna di Fatima – Mussolente (Local products)
Tel. 0424 87542 - 393.2101071
 
Festa del Gnocco – Loc. Selva - Trissino (Potatoes' gnocchi )
Tel. 347 1047291
www.festadelgnocco.it
Festa del Gnocco – Arsiero (Gnocchi)
 
Fine agosto Campigolando, passeggiata tra boschi e contrade in cui sono presenti ristori con prodotti locali - Loc. S. Ulderico di Tretto, Schio(Gastronomic walk with typical local products) Tel. 334 9220853
 
SETTEMBRE
Sagra dei “Ossi de Mas-cio” – Longare (Pork bones)
Tel. 0444 953399 prima settimana di settembre
Festa dell’Uva – Sarcedo (Grapes)
Tel. 0445 884224 www.comune.sarcedo.vi.it
 
Sagra del Baccalà – Tavernelle di Altavilla Vicentina (Stockfish)
Tel. 347 9652469
 
Made in Malga – 3^ Edizione - Asiago
Organizzata dalla Coldiretti in collaborazione con il Comune di Asiago, la manifestazione si inserisce nel filone gastronomico delle antiche tradizioni popolari venete nell’arte di fare il formaggio. Due giorni con degustazioni, lavorazione del formaggio in piazza, presentazione dell’Asiago stravecchio di malga – presidio Slow Food e Concorso Nazionale del miglior Asiago stravecchio di malga a cura del Consorzio Tutela Formaggio Asiago D.O.P. (Festival of Cheese)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 460003 www.asiago.to
 
Festa della Patata . Prodotto DE.CO. - Rotzo
Musica ed intrattenimenti vari. Ricco stand gastronomico con piatti a base di patate( Festival of Potatoes )
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 691003 www.rotzo.net
 
Festa del Sedano - Conco - Loc. Rubbio Concorso miglior sedano bianco prodotto. Piatti a base di sedano (prodotto DE.CO.) (Festival of White Celery )
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 700301
www.ristoratoriconco.com www.prolococonco.it
 
Festa del Patrono “S.Libera”, degustazione quaglie - Malo (Quails)
Tel. 345 7051350
 
Festa del sedano – Rubbio (Celery)
Tel. 0424 709012
 
Gusti Berici. 8^ edizione – proposte sulla produzione tipica, sull'economia e il consumo consapevole dei Berici - Lumignano (Typical Berici products and fair trade) www.gustiberici.org
24^ A tavola con Merlin Cocai – Bassano del Grappa (Evenings about the local poet Teofilo Folengo)
Tel. 347 8743821 www.teofilofolengo.org
 
Rassegna “I funghi: delizie e meraviglie della natura” Bassano del Grappa (Gastronomic evenings with mushrooms)
Tel. 0424 523108 www.ristorantibassano.com www.ascombassano.it
 
Antica Fiera del Soco e Expo Gustibus – Grisignano di Zocco (Traditional festival)
Tel. 0444 614891 www.fieradelsoco.it
 
35^ festa dell'uva e dei prodotti agricoli – Bassano del Grappa (Autumn local products)
Tel. 0424 521345
 
Gran Galà del Baccalà – Sandrigo Tel. 0444 658148 (Stockfish)
 
Sagra di Levà - Lo spiedo regale di quaglie, Braciola col manico, Bruschette, degustazione vini e birre - Levà di Montecchio Precalcino (Quail, pork chop, bruschetta, wine and bier) Tel. 333 6599381
 
Festa della Madonna Addolorata e del Sedano – Campese di Bassano del Grappa (Celery)
Tel. 340 2883119
 
28ˆ Festa del Riso – Grumolo delle Abbadesse (Local rice)
Tel. 0444 380147/ 0444 580063/ 339 2433712
 
Festival del Pane “Panis Marano”. Con degustazioni di prodotti della panificazione, incontri culturali e visite guidate - Marano Vicentino
(Festival of Bread) Tel. 0445 598811
 
Festa della Transumanza – Bressanvido (Transhumance Festival)
Tel. 338 1902330
 
Festa del Voto con degustazione porchetta zuglianese – Zugliano, fraz. Centrale
(Zugliano roast sucking-pig) Tel. 0445 330140
 
Festa del Baccalà alla Vicentina e Giornate Norvegesi – Sandrigo (Vicenza-style stockfish)
Tel. 0444 658148
 
Mestieri e Sapori in Piazza - Brogliano (Seasonal food and crafts)
Tel. 345/9491057
 
Scopriamo l’autunno nei campi. Tutti in bici tra i campi e le aziende agricole, dove vengono istituiti punti di assaggio dei prodotti tipici
della Val Leogra - Schio (Bicycling between fields and farms, tasting typical products) Tel. 0444 189600
 
Sagra del fungo – Bassano del Grappa – Loc. San Michele (Mushrooms)
Tel. 393 8289847 www.quartieresanmichele.org
Festa del Germano Reale – Santa Maria di Camisano (Mallard’s festival)
Tel. 339 1741267
Sagra di Santa Giustina - Enego Mostra prodotti locali, stand gastronomico con piatti tipici, musica e animazioni varie. (Festival with typical local food)
Tel. 0424 462221 Tel.0424 490160 www.comune.enego.vi.it
 
Festa del Ringraziamento – Salcedo (Local products)
Tel. 0445 888241
 
Capra e Cavoli – mostra mercato dei prodotti naturali e biologici –Bassano del Grappa (Biological products)
Tel. 339 4173657 www.assoinveneto.org
 
Festa dell’Uva e del Recioto di Gambellara e 13˚ Gambellara Wine Festival – Gambellara (Recioto Wine ) Tel. 0444 444183
 
Mostra micologica in occasione della sagra del fungo – Bassano del Grappa loc. San Michele (Mushrooms) Tel. 0424 30993
 
Festa della Patata Tonezzana e Alto Astico Naturale – Presso vari ristoranti di Tonezza del Cimone e delle vallate dell’ Astico e del Posina. (Gnocchi)
Tel. 0445 749500
 
ultimo weekend di settembre o 1° weekend di ottobre Festa della Spremitura - Villaverla (Squeezing out)
Pro Loco Tel. 0445 856073
 
OTTOBRE
Rassegna enogastronomica “Fiò co’i ruspanti” – Bassano del Grappa e dintorni
(Folktales and local products) Tel. 0424 502075
 
October Ghel Fest - Gallio
Festa della Birra con musica ed intrattenimenti vari. Ricco stand gastronomico con piatti tipici locali, stinco di maiale, bigoli con sughi vari (Festival of Beer, with typical local food: pork shank and pasta)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 447919
www.comune.gallio.vi.it www.oktoberghelfest.it
 
Rassegna enogastronomica legata alla manifestazione “Pomo Pero” - Lusiana
XIV^ Edizione (prodotto DE.CO.) (Food & Wine Festival linked to “Pomo Pero” Exhibition)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 406009 www.comune.lusiana.vi.it
 
Festa della Semina del Mais Marano e Mostra Artigianato dell'Alto Vicentino. Business, tradizione, enogastronomia, innovazione, eventi - Marano Vicentino
(Maize) Tel. 0445 598824 www.mostramarano.it
 
Baccalà in villa – Lonigo (Stockfish)
Tel . 0444 830948
 
Festa del Baccalà – Montegalda (Stockfish)
Tel. 0444 736414
 
Sagra dei bigoli con l’anitra – Zanè (Pasta with duck)
Tel. 0445 385155
 
Via Querinissima a Bassano – Strada internazionale dello stocafisso (Stockfish)
 
Sagra delle Castagne – Sossano, loc. Colloredo
(Chestnuts Gruppo Ricreativo Colloredo, Tel. 0444 866225
 
Festa dell’Arna – Mossano (Duck)
Tel. 347 2914152 / 0444 886704
 
Festa del Scopeton, piatto povero e semplice, ma ricercato, accanto a diverse proposte gastronomiche, per sostenere il rilancio delle
tradizioni contadine - San Vito di Leguzzano (Kipper and typical local dishes)
 
Festa votiva Madonna del Rosario – Bassano del Grappa loc. San Fortunato
(Local products) Tel. 0424 567048
 
http://www.quartieresanfortunato.com/festa-votiva/
Mostra micologica – Bassano del Grappa Palazzo Bonaguro (Mushrooms)
Tel. 0424 30993
 
Festa del Rosario – Borgo Panica Marostica Tel 0424 72127 Antichi Sapori Ritrovati - Loc. Fongara, Recoaro Terme (Apple festival and market)
Tel. 348 8063910
Agricoltura in piazza - Valdagno
(Seasonal food) Tel. 0445 423520
 
Festa Contadina, con degustazione gnocchi, carne alla piastra, polenta e piatti tipici della tradizione - Valli del Pasubio (Tasting of traditional and local dishes)
 
Distillerie aperte 18^ edizione – tutta la provincia (Distilleries)
Tel. 0444 994750
 
Antica Sagra di San Michele - Festa dei Vini e dei Funghi Pioppini di Costozza – Costozza di Longare (Local wine and mushrooms )
Tel. 3408334895
 
Mossano Sapori d’Autunno - Mossano (Autumn typical products)
Tel. 347 2914152 / 0444 886704
 
Mostra micologica – Valstagna (Mushrooms)
Tel. 0424 99891
 
Festa del maron – Bassano del Grappa loc. Valrovina (Chestnuts)
Tel. 0424 509897 www.valrovina.it
Festa del Tartufo nero - Loc. Marana, Crespadoro (Black truffle) data da confermare
Tel. 0444 429005
 
Mostra dei Prodotti Agroalimentari d’Autunno – Noventa Vicentina (Local autumn products)
Tel. 0444 788511
 
Sagra di Santa Giustina - Roana Stand gastronomico con piatto tipico di “polenta e osei” presso il Palatenda. Intrattenimenti vari, giochi per bambini, cuccagna. Prenotazione obbligatoria presso Pro Loco tel. 0424.66047 – 348.7804049
(Festival with typical local food , polenta and birds )
12 ottobre Festa della Ravissa – Solagna (Local food product)
Tel. 0424 558045
Mostra Micologica Nazionale e 47ˆ Mostra Micologica Vicentina Tel. 0444 912239 –– Vicenza, Cortile del Palazzo Trissino, Corso Palladio
(Mushrooms)
Marroni in Giassara – Montegaldella (Chestnuts)
Tel. 348 8532660
 
Montagna in città e Mostra mercato dei Prodotti Biologici, cui partecipano le produzioni tipiche della Val Leogra e le eccellenze del biologico italiano - Schio
(Seasonal food and biological food) Tel. 0445 530533
 
Festa delle Castagne - Loc. Durlo, Crespadoro (Chestnuts)
Tel. 335 6050514
 
Sapori della Natura – Loc. Spagnago – Cornedo Vic.no (Autumn food)
Tel. 335 8475253
 
Festa dello Spiedo – Isola Vicentina, Piazza Marconi Tradizionale spiedo cotto su fuoco a legna con faraona, maiale,“polenta onta”, verdure allo spiedo, formaggio. Stand con salumi e formaggi locali. (Grilling skewer with polenta)
Tel. 0444 599111
 
Festa delle Castagne - Loc. Merendaore - Recoaro Terme
(Chestnuts festival) Tel. 338 8851314
Mostra micologica – Bassano del Grappa loc. Valrovina(Mushrooms)
Tel. 0424 30993
 
Mostra concorso “Maron de oro” e 29^ Mostra concorso “Nosa de oro” - Lugo di Vicenza (Chestnuts)
Tel. 0445 327063
 
Fiera della 3^ domenica di ottobre – Thiene (Typical local products)
Tel. 0445 804835 www.comune.thiene.vi.it
 
Festa d’autunno – 4^ edizione della serata Polenta e Baccalà alla Vicentina - Sarego
Tel. 0444 833240 / 333 3589432 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
32ˆ “Festa dei maruni” – Alvese di Nogarole Vicentino (Chestnuts)
Tel. 0444 688186 www.alvese.it
 
Sagra “Polenta e baccalà” – Thiene (Polenta and stockfish)
Tel. 0445 369544 www.comune.thiene.vi.it, www.prothiene.it
Festa dei Marroni – Albettone, loc. Lovertino (Chestnuts)
Tel. 0444 790001
 
Bell’Italia – Bassano del Grappa (Product of Italy)
Tel. 0444.569946
 
Festa del mas-cio e del bollito – Sarego (Pork bones and boiled meat)
Tel. 0444 833240 / 333 3589432 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Festa delle Castagne, con chioschi di castagne e specialità della tradizione contadina - Monte di Malo (Chestnuts and typical local dishes)
Tel. 340 2841382 www.montedimalolive.it
Serata con Poenta e Sardeon – Sossano, loc. Colloredo (Polenta and sardine)
Gruppo Ricreativo Colloredo, Sig. Tosetto Dino Tel. 0444 866225
 
Mostra Prov.le dei Funghi d’Autunno e Rassegna delle Erbe Medicinali, marronata e gastronomia con polenta e funghi Costabissara (Mushrooms)
Tel. 347 4207405
 
Mostra micologica – Marostica (Mushrooms)
Tel. 0424 30993
 
Fiera di San Simeone «Mostra della vacca Rendena» con degustazione prodotti tipici – Marostica (Local products)
Tel. 0424 72127 www.marosticascacchi.it
 
Quajaday - Quaglie da asporto su prenotazione, con la partecipazione della Confraternita della Quaglia di Levà – Levà di Montecchio Precalcino (Quail)
Tel. 333 6599381 www.spiedoquaglialeva.it
 
Festa d’autunno - Valdagno (Typical food and luna park)
Tel. 335 5622477
 
NOVEMBRE
Rassegna enogastronomica “Oca e Marzemin” (Gastronomic evenings with goose and wine Marzemino)
 
Palio delle contrade con Fiera di San Martino con prodotti agricoli veneti. Specialità lumache fritte e in umido – Barbarano Vicentino (Snails) Tel. 340 8751245
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Fiera di San Martino con fiera agricola e mostra prodotti locali – Velo d'Astico (Typical local products)
Tel. 345 6082145
 
Riedizione dell'antica fiera di San Martino – 15^ Mostra mieli e “Profumo di pane” e “Calici a San Martino” – Breganze (local honey and bread) Tel. 0445 874367
Maruni e Vin Novo – Brogliano (Chestnuts and wine festival)
Tel. 345/9491057
 
Maroni e vin novo – Lonigo (Chestnuts and wine)
Tel. 0444 830948
 
Festa del Ringraziamento – Lugo di Vicenza (Thanksgiving day)
Tel. 0445 327063
 
Festa del Vino Novello – Alte di Montecchio Maggiore (Novello wine)
Comune Tel. 0444 705737
 
Sapori e profumi in piazza – Bassano del Grappa (Autumnal local products)
Tel. 0424 523108 www.ristorantibassano.com www.ascombassano.it
Festa della Cincionela co’ la rava – Chiampo (Sausages with turnips)
Tel. 0444 475228
Passeggiata d’autunno – Montecchio Maggiore (Typical autumn products)
Comune Tel. 0444 705737
 
Festa dell’olio – S. Urbano, Montecchio Maggiore (Olive oil)
Comune Tel. 0444 705737
 
Mercatini di Natale – Bassano del Grappa (Christmas market)
Tel. 0424 523108 www.ascombassano.it
 
Festa di Santa Caterina - Lusiana, Sagra del Mandorlato e della trippa. Intrattenimenti vari, musica, bancarelle in piazza (solo il 25 nov.) con vari tipi di mandorlato. I ristoranti locali propongono il piatto della trippa. (Festival of Nougat and Tripe)
Tel. 0424 462221 Tel. 0424 406009 www.comune.lusiana.vi.it
 
Fiera di S. Caterina con degustazione del mandorlato – Barbarano Vicentino (Almond cake)
Comune Tel. 0444 788314
 
Fiera della Mostarda Vicentina – Montecchio Maggiore (Mostarda, i.e. relish made with candied fruit and a mustard-wine syrup) Tel. 0444 696546
 
 
DICEMBRE
Festa del Radicchio Rosso di Asigliano – Asigliano (Radicchio, i.e. leaf vegetable)
Comune Tel. 0444 872014
 
Antica Mostra mercato dei “Corgnoi” - Crespadoro (Snails market and food)
Tel. 0444 429614
 
Festa del Mandorlato – Solagna (Nougat)
Tel. 0424 558045
 
Incanto di Natale con degustazione olio di noci e stand gastronomico – Laghi (Nut-oil)
Tel. 0445 714174
 
 
Vicenza, centro storico, mercatini di Natale
 
 

La programmazione degli eventi può subire variazioni.
Si prega pertanto di contattare gli enti organizzatori.

 

Asparago Bianco DOP di Bassano

Asparago Bianco DOP di Bassano Asparago Bianco DOP di Bassano
vedi foto grande vedi foto grande


GLI ASPARAGI BIANCHI DOP DI BASSANO DEL GRAPPA
Protagonista della gastronomia primaverile in svariate preparazioni, viene raccolto quando non ha ancora rotto la terra; caratteristico per il candore, tutt'al più velato di rosa, è rinomato per l'eccezionale morbidezza.
Nel Vicentino gli asparagi bianchi trovano sempre il modo di essere protagonisti in tavola, con il riso in un primo piatto di sobria eleganza, Risotto coi sparasi, o nel tipico piatto bassanese, Ovi e sparasi, in cui l'ortaggio bollito si serve con una semplicissima salsa a base di uova sode.
Nel Bassanese attualmente la produzione raggiunge i 150 quintali annui (dato relativo ai soli asparagi commercializzati) di cui il 65% viene prodotto nel periodo tra metà  aprile e la prima quindicina di maggio su una superfici e coltivata di 35 ettari.


Il vino Vespaiolo di Breganze, un piacere da accompagnare
Ideale con gli asparagi è il vino Breganze Vespaiolo Doc.
Deve il suo nome al fatto che le vespe vengono sedotte dal profumo dell'uva e dall'alto contenuto in zuccheri del mosto.
Si tratta di un vino bianco dal limpidissimo colore paglierino con riflessi verdolini in gioventù.
Il profumo è di buona intensità  con sentori di frutta matura e mandorla.
In bocca presenta una freschezza invidiabile per la presenza di una naturale spiccata acidità.
Ha buona persistenza aromatica e dimostra un'interessante predisposizione all'invecchiamento.
Quando il vino ha un paio d'anni di età il colore diventa più carico e al naso si avvertono dei sentori di mela cotogna e delle gradevolissime note minerali.


Maggiori informazioni sulle rassegne e le mostre:

www.asparagobiancobassano.com;

www.asparagodibassano.com


Per indirizzi e informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prodotti tipici

Prodotti tipici Prodotti tipici
vedi foto grande vedi foto grande


La provincia di Vicenza offre al visitatore goloso diversi piatti tipici, ciascuno dei quali può essere coniugato ad un determinato periodo dell'anno e ad uno specifico vino del territorio.
La peculiarità e la creatività della tradizione culinaria della gente vicentina si evidenzia in alcuni piatti tipici: dal baccalà alla vicentina, ai capponi alla canevera, al capretto sullo spiedo, al castrato con risi e bisi, ai tanti risotti fra i quali quello con i piselli di Lumignano.
Nel periodo aprile-maggio-giugno, si gustano gli asparagi del bassanese, diuretici, depurativi e ricchi di vitamine. Altri piatti tipici sono la sopressa di Valli del Pasubio e di Recoaro debitamente accompagnata da una calda fetta di polenta brustolà, le trote della Valdastico, i toresani di Breganze accompagnati dalla polenta onta, i bigoli con l'arna di Thiene, le tacchine (paete) con il melograno (malgaragno) di Montebello.
E si potrebbe continuare forse chissà all'infinito, ma in questa sezione evidenziamo solo alcune, per così dire, eccellenze, rinviando alla sezione "ricette" la spiegazione di altri piatti.


VICENTINI MAGNAGATI


PROVERBI VICENTINI LEGATI AI CIBI:


Tempo e paia e se maura anca le nespole
Chi voee la noxe sbassi la rama, chi voee la tosa caressi la mama
non ghe xe carne in maceleria che da can o da gato non la vegna trassinà via
Avere el gato sul fogo (non avere niente da mangiare)
I sachi vodi no sta mia in pie
Szonta acqua, che xe quà parenti
Chi va in let sensa sena, tuta la note se ramena
Quel che no strangola ingrassa (e quel che non ingossa, passa)
Chi magna prima poco camina
Chi ordina, paga
Chi gà braga, paga (pagano gli uomini)
Beati gli ultimi, se i primi gà creansa
Nè a tola, nè a leto ghe vole rispetto
Magna quel che te ghè e tasi quel che te ssè
Questo sè queo che passa el Convento
Spuare sul piato dove che se gà magnà
Sena longa, vita curta
Pien come un ovo
Esser come el parsimolo
Ogni fruto par la so stagion
Batare le nose e tendere le tose, sè tutto tempo perso
Magnar ua de matina, se vive sensa medisina
Piantare i fasui col s-ciopo
Pan de un giorno, vin de du ani, tose da vinti ani
El formajo alla matina szè oro, a mezogiorno szè argento, ala sera szè piombo
Par esser straca la boca gà da saver da vaca
Del mas-cio no se trà via gnente
Se non la ssupa, el sze pan bagnà
El bocon del prete (il reggicoda del pollo)
Al primo de agosto, le anare sze mete arosto
Na dona e un bacalà, non i sze mai pestà assà
El vin bon sze in tela bote piccoa
Cafè de colo, ciocolata de culo(caffè della parte alta della caffettiera e cioccolata del fondo della pentola)
L'ospite sze come el pesse: dopo 3 giorni el spussa
Va a Ciupese a ciapar le rane col finfolo(si dice ad un ingenuo)


CALENDARIO DEI CIBI RITUALI:


In taluni giorni del corso dell'anno era tradizione consumare dei cibi particolari, solitamente legati ai prodotti stagionali. Altri cibi erano legati a particolari lavori. Proponiamo qui una rassegna di essi.

Cibi propri di giorni particolari

1 gennaio - Uva conservata in casa
Carnevale - Frìtole. Grùstuli
Venerdì grasso (vènare gnocolaro) - Gnòchi
Sabato grasso (Sabo bigolaro) - Bìgoli
Mercoledì delle ceneri - Bìgoli co òjo e sardèla
Venerdì Santo - Bìgoli co òjo e sardèla
Pasqua - Fuasse
Ascensione - Bòndola co la lèngua (contro i morsi dei serpi)
S.Pietro (29 giugno) - Galo da somènsa, o primo galletto della covata
1 agosto - Vino bianco bevuto a digiuno (contro le febbri di agosto o contro i serpi)
Festa del Rosario (prima domenica di ottobre) - Bìgoli co l'arna
Festa dei Santi - ròsto de osèi
Vigilia di Natale - Corgnòi (Valdagnese)

Cibi legati a un'attività

Putana o schizòto - Cotti sul focolare durante la lìssia (bucato) approfittando delle braci accese per scaldare la bròa
Colombèta de òjo - Quando si cuoceva l'infornata di pane (per ragazzi)
Bussolao - Immancabile quando si faceva un pellegrinaggio o un viaggio
Tastasale - prima di insaccare la pasta lavorata del maiale


IL BACCALA' ALLA VICENTINA - I RISTORANTI DEL BACCALA'

UN PO' DI STORIA: di Alfredo Pelle
Nel 1432 il nobile veneziano Piero Querini con la sua cocca carica di vino cretese, sacchi di pepe, spezie e profumi, broccati, lasciate le Colonne d'Ercole, si dirigeva verso i porti della Lega Anseatica per fare lucroso commercio delle sue mercanzie.
Ma... a Calese per colpa del pedota ignorante, accostati alla bassa di S. Pietro, toccammo una roccia ed il timone uscì dalle cancare con grande pregiudizio... Erano cinquantasette marinai e solo dodici, calati in scialuppa, arrivarono alle isole Lofoten, in Norvegia.
Il Querini vi trovò due cose: pesce-bastone stesi ad asciugare e donne norvegesi sicuramente molto ospitali.
Portò in Italia il baccalà che, a onor del vero, non fu subito apprezzato.
Comunque nel tempo si diffuse a tal punto che oggi la nostra Regione consuma l'80% dello stoccafisso prodotto in Norvegia (oltre 1.000 tonellate).
CURIOSITA':
In Veneto il pesce-bastone viene chiamato bacalà, mentre in tutta Italia più correttamente stoccafisso. La ragione rimane ancora un piccolo segreto anche se sembra che qualche influenza l'abbia avuta il termine di origine spagnola bacalao.
Pur essendo il piatto più famoso della cucina vicentina, non se ne conosce l'origine.

LA RICETTA:


La ricetta del baccalà alla vicentina è sicuramente di elaborazione popolare ed è stata tramandata oralmente di generazione in generazione. Ha subito adattamenti con il mutare del gusto ed è stata aggiornata con il sopravvenire di nuovi ingredienti. Nel tempo si è anche consolidata l'usanza di servire il baccalà con la polenta che deve essere tenera per non lasciare il sugo sul piatto.


Ingredienti per 10 persone:


- kg. 2,5 di baccalà già battuto e bagnato,
- 500 gr. di cipolle
- 1 litro di olio di oliva extravergine "delicato",
- 3-4 acciughe sotto sale
- 1/2 litro di latte fresco
- 50 gr. di formaggio Grana
- 2 cucchiai di farina
- prezzemolo tritato, sale e pepe.


BROCCOLO DI CREAZZO


IL BROCCOLO FIOLARO di Roberto Ostuzzi
Chiamato anche broccolo di Creazzo, è una delle 3.000 specie di Brassicacee coltivate in varie regioni fredde e temperate del mondo. Molte di queste hanno importanza come piante alimentari per l'uomo e già nell'antichità venivano coltivate per il loro effetto benefico sulla salute.
Il broccolo presenta un discreto apporto di calcio che, dato il suo basso contenuto di ossalati, viene assorbito al 60%. Il Broccolo possiede, inoltre, importanti caratteristiche antimutagene e anticancerogene visto l'elevato contenuto di sostanze antiossidanti.
Il suo consumo, in buona quantità, è indicato nell'alimentazione preventiva dei tumori dell'apparato digerente (colon, retto, stomaco), dell'apparato respiratorio (polmone), del seno, della prostata e dell'endometrio, nonchè dei soggetti affetti da ipertensione arteriosa grazie all'apporto di potassio.

I PIATTI CON IL BROCCOLO FIOLARO DI CREAZZO proposti da alcuni ristoranti del vicentino nel periodo invernale:


Antica Osteria Da Penacio Via Soghe, 22 (Arcugnano - tel. 0444 273540):
- Pasta di farina e acqua con broccoli fiolari
- Guazzetto di broccoli fiolari con medaglioni di merluzzo al lardone
Antico Ristorante da Primon Via Garbaldi, 6 (Noventa Vicentina - tel. 0444 787149):
- Crema di broccoli fiolari con chiodini e code di scampi
Vecchia Osteria Toni Cuco Via Arcisi, 12 (S.Vito di Grancona - tel. 0444 889306)
- Spuma di baccalà su zuppetta di broccolo fiolaro
- Risotto con broccoli fiolari e guanciale di maiale
- Petto di faraona farcito di broccoli fiolari e cotechino di fegato grasso
Trattoria Zamboni Via S. Croce, 14 (Lapio di Arcugnano - tel. 0444 273079)
- Sformatino di broccoli fiolari con guazzetto di Asiago stravecchio e guanciale di maiale croccante
- Zuppa di broccoli fiolari al pescato di giornata e peperoncino
- Lasagna di broccoli fiolari con salsa alle rosole
- Pernice grigia ripiena di broccoli fiolari con salsa alle spezie
Trattoria Isetta Via Pederiva, 96 (Grancona - tel 0444 889521):
- Garganelli con broccoli fiolari
Ristorante Miramonti da Gino Via Trotti, 30 (S.Gottardo - tel. 0444 893053)
- Risotto con broccoli fiolari
- Faraona con contorno di broccoli fiolari in tecia
- Controfiletto di maiale con salsa di broccoli fiolari
- Scaloppine di broccoli fiolari


LE CILIEGIE di MAROSTICA


     In terra vicentina la primavera viene annunciata dalla comparsa di un bianco velo di fiori. E' lo spettacolo commovente offerto dal ciliegio, che da tempo immemorabile prospera intorno a Marostica, piccola capitale della sua coltivazione, nella valle del Chiampo e sui Colli Berici.

     Impossibile descriverne in breve la gamma: secoli di selezioni la fanno variare per maturazione dal precoce al tardivo e per colore dal giallo al rosso cupo; per consistenza la polpa va dal croccante al morbido e il sapore si modula nelle più sottili pieghe dell'aspro e del dolce. Alcune varietà nostrane su tutte: la Sandra di Marostica e la Durona del Chiampo, con la certezza di far torto a tante altre. Numerose, di riflesso, le manifestazioni a Marostica, Villaganzerla, Pianezze San Lorenzo, Castegnero, Chiempo e Mason, a cavallo tra maggio e giugno, in un viaggio alla scoperta dei tanti sapori della primavera vicentina.


L'ASPARAGO BIANCO DI BASSANO DOP


     L'asparago di Bassano DOP, delizia dell'Alto Vicentino, è un germoglio che non ha ancora rotto la terra e alla sua breve esistenza sotterranea deve il caratteristico biancore. Un vago color rosa lo riveste appena colto ed è l'unico concesso giacchè anche il minimo inverdimento lo declassa.

     La scoperta dell'asparago nel territori di Bassano si narra sia stata del tutto casuale e dovuta ad una grandinata violentissima che si abbattè nella zona intorno al '500. Tale grandinata avrebbe completamente distrutto la parte apigea dell'ortaggio costringendo così il colono a cogliere la parte che stava sotto terra, cioè la parte bianca. Si accorse, con stupore, che oltre ad essere commestibile era anche saporita e di gusto gradevole e da allora cominciò a cogliere l'asparago prima che spuntasse da terra.Tuttavia tra le genti del bassanese corre un'altra leggenda: si narra infatti che S. Antonio da Padova di ritorno dalle missioni africane avesse portato con sè alcune sementi dell'asparago delle quali si sarebbe servito per ammansire il feroce Ezzelino; infatti mentre se ne ritornava nella città patavina, percorrendo quel tratto di strada che va da Bassano a Nove, avrebbe seminato tra le siepi le sementi dell'asparago le quali avrebbero rigogliosamente allignato in una terra che tutt'oggi è fra le più feconde per la coltura del turione.

     Di questa primizia il Bassanese fa gran vanto e profittevole mercato da secoli. I primi riscontri vengono dalle cronache veneziane, che nel 1534 registrano l'acquisto di asparagi bianchi per le mense dei dogi, ma le origini della coltivazione sono ancora più remote. Nel Vicentino gli asparagi bianchi trovano sempre il modo di essere protagonisti in tavola, con il riso in un primo piatto di sobria eleganza come nei virtuosismi dei cuochi d'avanguardia. La tradizione vuole, comunque, che basti una semplicissima salsa a base d'uovo per gustarli al meglio. E' quanto si può fare alla Mostra dell'Asparago che si tiene a Bassano in aprile con un allettante contorno di manifestazioni gastronomiche. 

Le manifestazioni e I Ristoranti


PROSCIUTTO DELLA VAL LIONA


     Un tempo la consuetudine era quella di allevare il maiale, venderne le cosce lavorate a prosciutto per comprarsi un nuovo animale e tenere per sé il resto per far sopresse e salami. Pratica familiare ma anche affar di stato visto che di prosciutto veneto si parla già nel Trecento nelle cronache della Serenissima. Da questa tradizione discende l'odierna produzione berico-euganea, gratificata nel 1996 dal riconoscimento comunitario della Denominazione di Origine Protetta (Dop). Il disciplinare descrive un prosciutto " di color rosa tendente al rosso nella parte magra, bianco puro in quella grassa, dall'aroma delicato, dolce e fragrante" scendendo poi in dettagli riguardo la lavorazione delle carni, rigorosamente di Suino Pesante Padano. La zona di produzione si estende grosso modo al triangolo Montagnana-Lonigo-Noventa che fa ponte fra i Colli Berici ed Euganei. I prosciutti giungono sui banchi dei salumieri dopo una stagionatura amorevolmente prolungata per 10-12 mesi, garantiti dal marchio del consorzio con il leone alato di S. Marco.


TARTUFO NERO DEI BERICI


     Di primo acchito li si direbbe tuberi, come le patate, ma per la scienza sono funghi ipogei, vale a dire organismi che hanno scelto di vegetare sotto terra in stretta simbiosi con alberi a foglia caduca e in special modo con le querce. Figli di delicati equilibri, sono chiari indicatori ambientali e abbondano solo là dove il bosco è sano. A orgoglio del vicentino, nei Colli Berici si trovano quattro specie di tarufo nero: Tuber Melanosporum, o "pregiato" - Aestivum, "d'estate" o "scorzone" - Brumale, "d'inverno" - Mesentericum, "ordinario", l'unico di scarsa rilevanza gastronomica. Epicentro della zona di ricerca è Nanto, che in luglio onora questo dono dei Colli con una festa, occasione da non perdere sia apprezzarne alcuni utilizzi gastronomici sia per acquistarlo.


L'ASIAGO DOP


     L'Asiago è stato uno dei primi prodotti tipici italiani a ottenere il riconoscimento comunitario della Denominazione di Origine Protetta (Dop). Riconoscimento dovuto poichè, per unanime consenso, è uno dei grandi protagonisti della casearia italiana. Erede del Vezzena di antica tradizione è il cosiddetto Asiago d'allevo (stagionato), semigrasso a pasta compatta, di sapore più o meno spiccato a seconda della maturazione: "mezzano" dopo 120-180 giorni; "vecchio" o "stravecchio" rispettivamente dopo uno o due anni di riposo. Gli è compagno sul mercato l'Asiago pressato, cosiddetto per la particolare lavorazione, prodotto di storia recente, che ha voluto assecondare l'evoluzione del gusto: tratto da latte intero, è pronto per la tavola, morbido e suadente, dopo una maturazione compresa tra i 20 e i 40 giorni. Per sincerarsi di persona della loro bontà c'è più di un'occasione: oltre allo spaccio del consorzio di tutela, c'è la simpatica iniziativa, dal 1997, dei "caseifici aperti", che a fine agosto e a fine ottobre, forte dello slogan "così vedi cosa mangi", spalanca a tutti i curiosi delle cose genuine le porte dei santuari dell'Asiago.


IL GRANA PADANO DOP
     Il grana è il formaggio più diffuso e antico della pianura Padana: le sue origini risalgono al Medioevo, quando vari ordini monastici si impegnarono nella messa a coltura di grandi estensioni di terre strappate alle paludi. E fu proprio l'esigenza di prolungare la durata del formaggio, che era uno dei prodotti di più vantaggioso commercio, a far sviluppare quella tecnica di stagionatura che ha portato alla nascita del caratteristico formaggio a pasta dura che è giunto fin sulle nostre tavole.

     Una svolta nella storia si è avuta negli ultimi decenni con la codifica del ciclo produttivo e la delimitazione delle zone tipiche. Si è così distinto il "Parmigiano-Reggiano", circoscritto alle due provincie emiliane, dal "Padano", esteso a buona parte della Bassa pianura, Vicentino compreso. I disciplinari, da ultimo quello comunitario legato al riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta (Dop), regolano ogni fase produttiva, dalla scelta del foraggio al controllo di qualità che autorizza a stampigliare il simbolo a rombi del Consorzio di tutela. Meno poesia e più tecnologia, dunque, ma nel rispetto della tradizione. E non c'è migliore occasione della giornata dei "Caseifici aperti", sul finire di agosto e di ottobre, per sincerarsene in prima persona.


LA PATATA DI ROTZO

     La patata di Rotzo da secoli è coltivata da numerose famiglie. Un tubero spesso considerato "povero" che può diventare protagonista in numerosi piatti. Chi ha avuto modo di assaggiarne, considera la patata di Rotzo senza dubbio una delle migliori in assoluto. Questo suo eccellere è dovuto alla particolarità del terreno che ne favorisce la qualità, tale da renderla nota in tutta Europa nelle sue varietà Byntie, Spunta , Desirèe e Monnlisa.

     La "Festa della Patata" si tiene a Rotzo ogni anno, la prima domenica di settembre. E' un'iniziativa nata per valorizzare uno dei prodotti tipici dell'Altopiano dei 7 Comuni. Oltre che un momento di divertimento, la Festa infatti prevede animazione e intrattenimenti musicali, è anche un'occasione di dialogo e di confronto tra le diverse categorie sui vari problemi del mondo lavorativo Altopianese. Attualmente a Rotzo la pataticoltura costituisce per le poche aziende agricole una delle principali fonti di reddito.


IL SEDANO DI RUBBIO


     Rubbio, piccola frazione di Conco, sull'Altopiano di Asiago, è conosciuta per la coltivazione del suo sedano bianco (prodotto De.Co.), che viene praticata con successo dai primi del 1900. Grazie alla tipicità del suolo e al clima, che alterna ai rigori invernali estati asciutte e ventilate, si ottiene un sedano di montagna molto caratteristico che si distingue dagli altri per le sue qualità tanto da essere un insostituibile ingrediente per molte insalate, minestre, e altre ricette locali.
A Conco l'8 settembre si festeggia questo sedano con una festa paesana con stand gastronomico, musica e ballo, dove avviene anche la mostra e premiazione del pregiato ortaggio.


IL TARASSACO DI CONCO


     Il Tarassaco (prodotto De.Co), tipico di Conco, nasce spontaneamente nei prati e con la sua estesa fioritura saluta l’arrivo della primavera.
Assume dimensioni e sapore che lo distinguono da quello che cresce in pianura, presentandosi più dolce e tenero. I ristoratori della zona organizzano una manifestazione a tema, “A tavola con il tarassaco di Conco”, che si tiene in aprile e maggio, con menu specifico dall’antipasto al dolce: torte salate e crespelle, minestre e risotti, arrosti ripieni e insalate, biscotti e frittelle.


MELE E PERE DI LUSIANA


     La Pedemontana dell’Altopiano di Asiago conserva una scenario agrario tradizionale, con boschi, pascoli e colture a pieno campo che trovano complemento nelle colture d’orto e frutteto e favorisce soprattutto la diffusione del melo e del pero (prodotti De.Co).
Il risultato più immediato è una manifestazione unica nel suo genere, «Pomo Pero», che si tiene in autunno, quando è possibile radunare i frutti di decine di varietà per stupire e al tempo stesso sensibilizzare i visitatori sull’urgenza di salvaguardarle.

 


I PISELLI DI LUMIGNANO



OLIO DI NANTO


IL MAIS DI MARANO, LA CILIEGIA DI MAROSTICA, IL FAGIOLO DELLA VAL POSINA, IL BROCCOLO FIOLARO DI CREAZZO, IL BACCALA' ALLA VICENTINA, LA SOPRESSA E I SALUMI VICENTINI, I FORMAGGI VICENTINI...

Sottocategorie

ITINERARI VI.BIKE

VIBIKE

Cerca nel sito

Traduttore automatico

itzh-TWfrhiptrues