Lungo il Brenta

A tratti immersi nella boscaglia, a tratti tra sabbia e sassi trasportati in un paesaggio lunare, il fiume ci svela i suoi segreti e ci accompagna placidamente per tutta la lunghezza della nostra escursione. Una pedalata lungo le sponde del Brenta che percorriamo su strade sterrate, argini e, per i soli amanti delle ruote tassellate, tratti anche tecnici che non mancheranno di mettere alla prova le forcelle. Da Nove, lungo la Brenta, si raggiunge Bassano del Grappa con l'immancabile tappa ad una delle tante grapperie vicine al Ponte. Si prosegue poi lungo la sponda del Brenta fino a giungere a Valstagna, ridente paese incastonato tra il fiume e la montagna; non può mancare una visita alle Grotte di Oliero o, per chi vuole provare anche l'ebbrezza del fiume, una discesa in rafting. Il percorso si snoda poi verso Marostica, per rilassarsi nella Piazza degli Scacchi e ritornare verso Nove accompagnati nell'ultimo tratto dal suono soave del fiume Brenta.

TRATTA BASSANO-CAMPOLONGO: il tracciato lungo la destra orografica del fiume Brenta, prevede due possibilità: un sentiero abbastanza sconnesso per buoni tratti, percorribile però solo in mountain bike; l'alternativa è percorrere la cosidetta "Campesana vecchia" (SP73) la strada che collega Bassano con Campolongo. Assolutamente sconsigliata la sinistra orografica del Brenta, sentiero a tratti molto sconnesso ma soprattutto soggetto ad essere sommerso in caso di piena del fiume Brenta.

 

 

 

La via dei ciliegi

Pedalando nella pedemontana vicentina verso le primissime montagne dell'Altopiano di Asiago. Dalle mura del castello di Marostica, la strada prosegue tra dolci colline contornate da ciliegi per arrivare fino al Monte Corno da cui si può godere di una splendida vista sulla pianura vicentina. Un percorso impegnativo ma dalle mille sfaccettature che consente di ammirare stupendi paesaggi montani, piccole contrade dai sapori antichi, i luoghi della Grande Guerra nonché l'immancabile spettacolo della natura che cambia gradualmente al salire dell'altitudine.

 

 

 

Da Bassano a Marostica, tra grappa e scacchi

Un percorso facile, alla portata di tutti, per lo più pianeggiante attraverso strade secondarie, piste ciclabili e brevissimi tratti di strade bianche. Si potrà godere della bellissima vista su Marostica, città murata famosa nel mondo per la partita a scacchi con personaggi viventi. La vista delle mura possenti che cingono in un affascinante abbraccio la cittadina, ci accompagnerà per gran parte di questa escursione fino ad arrivare a Bassano del Grappa, dove è d'obbligo una foto sul famosissimo Ponte degli Alpini. Magari dopo un bicchierino di "graspa" (per ricaricarsi) il rientro è veramente rilassante, un saliscendi ai piedi dei colli tra Bassano e Marostica, con spettacolari viste sulla pianura costantemente circondati dalla natura. Le piccole contrade vi sorprenderanno e a volte sembrerà di essere veramente dentro un vero e proprio carosello medioevale.

 

PRENOTA IL TUO HOTEL A VICENZA

Cerca nel sito

Traduttore automatico

itzh-TWfrhiptrues