Warning: preg_match(): Compilation failed: unmatched parentheses at offset 38 in /web/htdocs/www.vicenzae.org/home/plugins/system/fix404errorlinks/fix404errorlinks.php on line 1207
Notizie - Consorzio Turistico Vicenzaè

Musei civici: dal 1° settembre i nuovi orari

 

Nuovi orari in vigore da martedì 1 settembre

Da martedì 1 settembre i Musei civici di Vicenza saranno aperti con i nuovi orari che rimarranno in vigore fino al 30 giugno 2021.

Il Museo civico di Palazzo Chiericati, il Teatro Olimpico, il Museo Naturalistico Archeologico, la chiesa di Santa Corona saranno aperti dalle 9 alle 17, dal martedì alla domenica (ultimo ingresso alle 16.30).

Il Museo del Risorgimento e della Resistenza si potrà visitare dalle 9 alle 13 (ultima entrata alle 12.30) e dalle 14.15 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30). Ingresso gratuito.

Iniziative

Al Teatro Olimpico sarà possibile assistere allo spettacolo gratuito Pop-Palladio Olimpico Project "Son et Lumière", dal martedì alla domenica, alle 9.30 10.30 11.30 14.30 15.30 16.30 ideato da Alessandro Baricco e realizzato dalla Scuola Holden. Lo spettacolo durerà una decina di minuti (l'ingresso al Teatro è a pagamento).

Al Museo Naturalistico Archeologico è stata prorogata al 27 settembre la mostra15baj. In questo modo si consentirà di poter apprezzare, ancora per qualche tempo, il risultato della collaborazione tra i Musei Civici di Vicenza e l'Azienda Ulss 8 Berica assieme al Centro Diurno proGet. La mostra, dove sono esposte opere di artisti con disabilità, ha ottenuto lusinghieri riscontri da parte del pubblico sia per la bellezza delle opere stesse, sia per la scelta del Museo Naturalistico Archeologico come suo contenitore. L'idea di aprire gli spazi museali a questo tipo di iniziative si inserisce in una prospettiva di città inclusiva e si lega ad una idea di museo dinamico sempre più aperto alla comunità della quale è espressione.

SCARICA qui GLI ORARI DEI PRINCIPALI MONUMENTI DELLA CITTA'

Aperture gratuite
Da sabato 12 settembre, ogni sabato e domenica, fino al 29 è possibile visitare gratuitamente la Basilica palladiana, il Museo civico di Palazzo Chiericati, quello Naturalistico archeologico e la chiesa di Santa Corona, veri gioielli della città. All'iniziativa aderisce inoltre il CISA con l'apertura gratuita del Palladio Museum.  

Basilica palladiana

La Basilica Palladiana si può visitare venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 16 ( dal 1° ottobre orario: 10-15)

In Basilica palladiana è aperto l'ufficio Iat per informazioni e per la vendita dei biglietti del circuito museale da venerdì a domenica dalle 10 alle 16.
In Basilica palladiana è accessibile anche l'area archeologica di Corte dei Bissari il martedì, giovedì e venerdì, dalle 10 alle 12. Potranno essere accolti, su prenotazione, un numero massimo di dieci partecipanti a cui si andrà ad aggiungere l'accompagnatore didattico di Ardea. Il biglietto è di 2 euro per adulti, 1 euro per minori di 18 anni.

Dal 2 ottobre, la Basilica Palladiana sarà aperta ogni venerdì, sabato e domenica osservando gli orari dalle 10 alle 15, così come l'ufficio IAT al suo interno.

 

Sicurezza

La visita nelle sedi museali sarà consentita indossando la mascherina e utilizzando il gel disinfettante per le mani. All'ingresso verrà misurata la temperatura corporea: al superamento di 37,5°C non sarà consentito l'accesso.

 

Informazioni

L'Ufficio informazioni e accoglienza turistica – IAT, di piazza Matteotti 12, che svolge il servizio di biglietteria per i musei civici, da martedì 1 settembre sarà aperto dalle 9 alle 17.30.

 

 

 

 

TEATRO OLIMPICO e MUSEI CIVICI DI VICENZA: Dal 1° luglio tornano gli orari regolari

Dall'1 luglio i Musei civici rimarranno aperti con gli orari ordinari, dal martedì alla domenica, rispettando la chiusura settimanale del lunedì.

 Dall'1 luglio, dal martedì alla domenica, Palazzo Chiericati, la chiesa di Santa Corona, il Teatro Olimpico rispetteranno l'orario estivo con accesso dalle 10 alle 18, il Museo naturalistico Archeologico e il Museo del Risorgimento e della Resistenza dalle 10 alle 14.

L'ingresso sarà a pagamento (ingresso gratuito al Museo del Risorgimento e della Resistenza) e saranno ripristinate tutte le forme di bigliettazione.

BIGLIETTERIE: A disposizione per informazioni e per la vendita dei biglietti lo Iat di piazza Matteotti - aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18 - e la biglietteria presso la Basilica Palladiana - da venerdì a domenica dalle 10 alle 16.

L'ingresso nelle sedi sarà possibile fino a 30 minuti prima della chiusura.

Al Teatro Olimpico sarà possibile assistere allo spettacolo gratuito Pop-Palladio Olimpico Project "Son et Lumière" alle 10.30, 11.30, 14.30, 15.30, 16.30, 17.30 ideato da Alessandro Baricco e realizzato dalla Scuola Holden. Lo spettacolo durerà una decina di minuti (l'ingresso al Teatro è a pagamento).

La Basilica Palladiana fino al 31 luglio continuerà a rimanere aperta venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 16. Il bar in terrazza sarà aperto il venerdì e sabato dalle 19 all'una di notte, la domenica dalle 18.30 alle 23. L'ufficio Iat in Basilica palladiana è aperto da venerdì a domenica dalle 10 alle 16.

GRUPPI: Dall'1 luglio saranno consentite anche le visite guidate per gruppi fino ad un massimo di 20 persone a turno di visita.  Prenotazioni obbligatorie per gruppi oltre le 10 persone, come di consueto a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. ( diritto di prenotazione € 10 /gruppo)

In tutte le sedi museali l'ingresso sarà garantito nel rispetto delle norme di sicurezza previste. La visita sarà consentita indossando la mascherina e utilizzando il gel disinfettante per le mani, a disposizione. Dovrà essere rispettato il distanziamento di almeno un metro. All'ingresso verrà misurata la temperatura corporea: al superamento di 37,5°C non sarà consentito l'accesso.

Ripartenza anche per le attività di guide turistiche: le linee guida

guide

 

Dal 25 maggio 2020 è ammesso lo svolgimento dell' attività di  guide turistiche nel rispetto delle norme previste dall' Ordinanza Regionale. In data 29 maggio viene abolito il numero massimo di 10 persone a gruppo.

Ecco le linee guida attualmente in vigore, come  da allegato 1/ ordinanza 29.5.2020

 

GUIDE TURISTICHE


▪ Uso mascherina per guida e per i partecipanti.


▪ Ricorso frequente all’igiene delle mani.

▪ Rispetto delle regole di distanziamento e del divieto di assembramento.

▪ Predisporre una adeguata informazione sulle tutte le misure di prevenzione da adottare.

▪ Redigere un programma delle attività il più possibile pianificato ovvero con prenotazione; mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni.

▪ Organizzare l’attività con piccoli gruppi di partecipanti.

▪ Eventuali audioguide o supporti informativi potranno essere utilizzati solo se adeguatamente disinfettati al termine di ogni utilizzo.


▪ Favorire l’utilizzo di dispositivi personali per la fruizione delle informazioni.

▪ La disponibilità di depliant e altro informativo cartaceo è subordinato all’invio on line ai partecipanti prima dell’avvio  dell’iniziativa turistica.

 

FONTE UFFICIALE: https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioOrdinanzaPGR.aspx?id=421529

 

Le nuove linee di indirizzo per la RIAPERTURA delle STRUTTURE RICETTIVE alberghiere, complementari ed alloggi in agriturismo.

 

Dalla Regione del Veneto le nuove linee di indirizzo per la *RIAPERTURA delle STRUTTURE RICETTIVE alberghiere, complementari ed alloggi in agriturismo.

riaperturaHTL

LEGGI e SCARICA IL PDF DELLA REGIONE DEL VENETO

 

  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
• Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
• Garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro in tutte le aree comuni e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita. Si suggerisce, a tal proposito, di affiggere dei cartelli informativi e/o di delimitare gli spazi (ad esempio, con adesivi da attaccare sul pavimento, palline, nastri segnapercorso, ecc.).
• La postazione dedicata alla reception e alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche e gestione delle prenotazioni online, con sistemi automatizzati di check-in e check-out ove possibile.
• L’addetto al servizio di ricevimento deve provvedere, alla fine di ogni turno di lavoro, alla pulizia del piano di lavoro e delle attrezzature utilizzate.
• Gli ospiti devono sempre indossare la mascherina, mentre il personale dipendente è tenuto all’utilizzo della mascherina sempre quando in presenza dei clienti e comunque in ogni circostanza in cui non sia possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro.
• Garantire un’ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per l’igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche in varie postazioni all’interno della struttura, promuovendone l’utilizzo frequente da parte dei clienti e del personale dipendente.
• Ogni oggetto fornito in uso dalla struttura all’ospite, dovrà essere sanificato prima e dopo di ogni utilizzo.
• L’utilizzo degli ascensori dev’essere tale da consentire il rispetto della distanza interpersonale, pur con la mascherina, prevedendo eventuali deroghe in caso di componenti dello stesso nucleo familiare/gruppo di viaggiatori.
• Garantire la frequente pulizia e disinfezione di tutti gli ambienti e locali, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc.).
• Per quanto riguarda il microclima, è fondamentale verificare le caratteristiche di aerazione dei locali e degli impianti di ventilazione e la successiva messa in atto in condizioni di mantenimento di adeguati ricambi e qualità dell’aria indoor.
Per un idoneo microclima è necessario:
/ garantire periodicamente l’aerazione naturale nell’arco della giornata in tutti gli ambienti dotati di aperture verso l’esterno, dove sono presenti postazioni di lavoro, personale interno o utenti esterni (comprese le aule di udienza ed i locali openspace), evitando correnti d’aria o freddo/caldo eccessivo durante il ricambio naturale dell’aria;
/ aumentare la frequenza della manutenzione / sostituzione dei pacchi filtranti dell’aria in ingresso (eventualmente anche adottando pacchi filtranti più efficienti);
/ in relazione al punto esterno di espulsione dell’aria, assicurarsi che permangano condizioni impiantistiche tali da non determinare l’insorgere di inconvenienti igienico sanitari nella distanza fra i punti di espulsione ed i punti di aspirazione;
/ attivare l’ingresso e l’estrazione dell’aria almeno un’ora prima e fino ad una dopo l’accesso da parte del pubblico;
/ nel caso di locali di servizio privi di finestre quali archivi, spogliatoi, servizi igienici, ecc., ma dotati di ventilatori/estrattori meccanici, questi devono essere mantenuti in funzione almeno per l’intero orario di lavoro; / per quanto riguarda gli ambienti di collegamento fra i vari locali dell’edificio (ad esempio corridoi, zone di transito o attesa), normalmente dotati di minore ventilazione o privi di ventilazione dedicata, andrà posta particolare attenzione al fine di evitare lo stazionamento e l’assembramento di persone, adottando misure organizzative affinché gli stessi ambienti siano impegnati solo per il transito o pause di breve durata;
/ negli edifici dotati di specifici impianti di ventilazione con apporto di aria esterna, tramite ventilazione meccanica controllata, eliminare totalmente la funzione di ricircolo dell’aria;
/ Relativamente agli impianti di riscaldamento/raffrescamento che fanno uso di pompe di calore, fancoil, o termoconvettori, qualora non sia possibile garantire la corretta climatizzazione degli ambienti tenendo fermi gli impianti, pulire in base alle indicazioni fornite dal produttore, ad impianto fermo, i filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati.
/ le prese e le griglie di ventilazione devono essere pulite con panni puliti in microfibra inumiditi con acqua e sapone, oppure con alcool etilico al 75%;
/ evitare di utilizzare e spruzzare prodotti per la pulizia detergenti/disinfettanti spray direttamente sui filtri per non inalare sostanze inquinanti, durante il funzionamento.
• Per le attività di ristorazione, si applica quanto previsto nella specifica scheda.
 
STRUTTURE RICETTIVE ALL’APERTO (CAMPEGGI)
Per questa tipologia di strutture si inseriscono indicazioni specifiche, rimandando ad una lettura di quanto indicato per le strutture recettive per aspetti di carattere generale.
• Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
• Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
• Garantire il rispetto del distanziamento interpersonale (salvo gli appartenenti allo stesso nucleo familiare) di almeno un metro in tutte le aree comuni e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita. Si suggerisce, a tal proposito, di affiggere dei cartelli informativi e/o di delimitare gli spazi (ad esempio, con adesivi da attaccare sul pavimento, palline, nastri segnapercorso, ecc.).
• E’ prevista la sorveglianza del rispetto dei distanziamenti sociali minimi da parte di personale incaricato.
• La postazione dedicata alla reception e alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche e gestione delle prenotazioni online, con sistemi automatizzati di check-in e checkout ove possibile.
• L’addetto al servizio di ricevimento deve provvedere, alla fine di ogni turno di lavoro, alla pulizia del piano di lavoro e delle attrezzature utilizzate.
• Gli ospiti devono sempre utilizzare la mascherina quando non all’interno dell’area delimitata dalla piazzola personale e comunque sempre quando non è possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro (salvo gli appartenenti allo stesso nucleo familiare) e quanto non impegnati in attività fisica.
• Il personale dipendente è tenuto all’utilizzo della mascherina sempre quando in presenza dei clienti e comunque in ogni circostanza in cui non sia possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro.
• Garantire un’ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per l’igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche in varie postazioni all’interno della struttura, promuovendone l’utilizzo frequente da parte dei clienti e del personale.
• Ogni oggetto fornito in uso dalla struttura all’ospite, dovrà essere disinfettato prima e dopo di ogni utilizzo.
• Garantire la frequente pulizia e disinfezione di tutti gli ambienti e locali, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc.); deve essere garantita adeguata aerazione degli spazi chiusi.
• Per i servizi igienici ad uso comune, considerata la peculiarità degli stessi nel contesto di queste strutture, sono introdotti interventi di pulizia da effettuare almeno 3 volte al giorno.
• E’ necessario il controllo e la manutenzione dei sistemi di aerazione/ ventilazione, nonché la pulizia dei filtri d’aria.
• Delimitazione del limite della piazzola; i lati aperti (porta d’accesso) delle unità abitative posizionate nella piazzola (camper, tenda, roulotte) devono rispettare una distanza di almeno 3 metri tra le stesse unità.
• Raccomandazione agli occupanti della piazzola di pulire e sanificare gli arredi esterni oltre a quelli interni.
• L’intervento di manutentori/dipendenti negli appartamenti in presenza degli ospiti dovrà essere effettuato in modo da garantire il distanziamento sociale di almeno un metro.
• Per le attività di ristorazione, balneazione, piscine e palestre, si applica quanto previsto nella specifica scheda.
 
RIFUGI ALPINI
Norme generali riguardanti l’accesso ai rifugi (aree esterne):
L’area esterna al rifugio, deve essere delimitata, consentendo un accesso regolamentato. In presenza di plateatico (tavoli, panche...) è necessario inserire un cartello che richiami le norme igieniche e le distanze di sicurezza e prevedere percorsi che non permettano l’incrocio delle persone.
/ All’ingresso dell’area deve essere appostato un dispenser con disinfettante per le mani.
/ Il gestore all’interno dell’area dovrà invitare gli ospiti al rispetto della distanza sociale di 1 metro, (questa norma non viene applicata per i nuclei familiari), all’utilizzo dei presidi personali, quali mascherine o guanti.
/ E’ d’obbligo usare la tovaglietta monouso e procedere alla sanificazione del tavolo e delle sedute prima del riutilizzo dei posti.
/ Viene effettuato solo servizio al tavolo.
/ Una parte dei posti a sedere esterni è riservata alla ristorazione prenotata.
/ Nelle aree esterne deve essere prevista una zona dedicata al pranzo al sacco ad accesso limitato.
/ E’ opportuno, ove possibile, provvedere alla copertura esterna con gazebi, tende, pensiline, limitando così l’eccessiva pressione all’entrata del rifugio.
Accoglienza in rifugio.
/ L’entrata in rifugio è contingentata in base al numero di persone previsto e si potrà accedere solo utilizzando i dispositivi di sicurezza previsti (mascherina e guanti).
/ Non può essere effettuato servizio al banco, ma Solo al tavolo.
/ Ove possibile, è necessario individuare dei percorsi aH’interno del rifugio che non consentano l’incrocio tra persone.
/ Il pernottamento ed erogazione pasti possono essere forniti solo su prenotazione obbligatoria.
Accesso alle aree interne del rifugio:
/ La movimentazione tra le stanze del rifugio avviene solo utilizzando i dispositivi di sicurezza.
/ È fatto divieto di muoversi nella zona notte dei rifugi con gli scarponi: gli ospiti dovranno indossare ciabatte proprie.
/ Nel caso in cui si raggiunga l’occupazione massima prevista dei posti a sedere per la ristorazione all’interno del rifugio, nel rispetto delle distanze di sicurezza, il gestore deve predisporre un cartello in entrata che blocchi l’accesso.
Camere da letto:
/ All’ingresso di ogni camera deve essere previsto un dispenser di gel disinfettante.
/ Il posto letto deve essere comprensivo di materasso con coprimaterasso in tessuto lavabile, set monouso composto da copri materasso + copri federa monouso: Rimane comunque obbligatorio l’utilizzo del sacco a pelo personale.
/ Nel caso si vogliano utilizzare le lenzuola monouso, queste dovranno essere aggiuntive rispetto al coprimaterasso e al coprifedera monouso.

 

Fonte: sito Regione del Veneto https://rdv.app.box.com/s/8jbe2a1ucwmql30y3absqx5tvw6h529k

Vi.Bike Tourism Lab 12.12.2019

 

12 12 19

h.17.00 Indirizzi di saluto
Nicola Piccolo, Consigliere e Componente Giunta Camera di Commercio di Vicenza
Leonardo de Marzo, Consigliere Delegato al Turismo Provincia di Vicenza
Christian Malinverni, Presidente Consorzio Vicenzaè
Eugenio Gonzato, Cabina di Regia OGD Terre Vicentine

h. 17.15 Presentazione Progetto VI.BIKE a cura di Destination Manager Vicenzaè
Filosofia e Azioni
Strumenti di comunicazioni: Progressive WebApp, Materiali, Video con la partecipazioni dei testimonial

h. 17.45 Bike Experiences
Matteo Marzotto, imprenditore ideatore del Charity Bike Tour e autore di TouRgether
Mauro Santinato, formatore, fondatore Terra Bici, Tuscany Bike Experience, Italy Bike Hotels
Pierpaolo Romio, fondatore e AD di Girolibero Tour Operator
Claudio Pasqualin, avvocato, procuratore sportivo, bikelover
Ludovica Casellati, manager ideatrice di viagginbici.com, editrice di Viaggi del Gusto, autrice di “La bici della Felicità”

h.18.30 Estrazione Vincitori Cicloconcorso VI.BIKE
a cura del Comune di Grisignano di Zocco e GreenTour Verde in movimento

 

Brindisi finale
Info partecipazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. tel. 0444 994770

 

Variazioni delle modalità di visita della Basilica Palladiana

Si informa che le modalità di visita della Basilica palladiana subiranno alcune variazioni per consentire le operazioni di allestimento della mostra "Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi".

 

Nello specifico:
- fino al 17 novembre la basilica è aperta da martedì a domenica dalle 10 alle 15 (ultimo ingresso 14.30): visibili parzialmente logge al primo piano e salone (per allestimento mostra); terrazza chiusa. Il biglietto singolo Basilica sarà ridotto per tutti i visitatori (€2,00 non residenti, €1,00 residenti a Vicenza e provincia con documento d'identità)
- Dal 19 novembre al 5 dicembre compresi la Basilica purtroppo sarà chiusa al pubblico.
Il monumento riaprirà il 6 dicembre, in concomitanza con l'apertura della mostra "Ritratto di donna", e potrà essere visitato tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 18 (25 dicembre e 1 gennaio dalle 14 alle 18). Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

La terrazza rimarrà chiusa per tutta la stagione fredda e riaprirà in primavera, appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno.


Per informazioni sulle modalità di visita della Basilica palladiana è sempre possibile consultare il sito www.basilicapalladiana.vi.it

Natale a Vicenza: mercatini ed eventi

 natale.luci2018

 

Annunciato il tradizionale mercatino natalizio, che avrà luogo dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 in corso Fogazzaro, piazza San Lorenzo, contra' Cesare Battisti e corso Palladio.

I mercatini proporranno una selezione dei migliori prodotti di artigianato, hand-made, antiquariato e vintage, specialità enogastronomiche della tradizione. Inoltre spettacoli, laboratori, magia.

Rimarranno aperti dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020,dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 19, venerdì, sabato e prefestivi dalle 10 a mezzanotte, domenica e festivi dalle 10 alle 22.

In piazza San Lorenzo sarà allestito il villaggio, aperto dal venerdì alla domenica, nei giorni festivi e nei prefestivi, dedicato all'artigianato creativo con incontri, laboratori e spettacoli.

In piazza dei Signori e nelle piazze principali la suggestione sarà offerta dalle tradizionali e sempre tanto apprezzate cascate di luci, in armonia con i fiocchi di neve.

Protagonista sarà l'albero di Natale in piazza dei Signori che quest'anno sarà un abete vero che a conclusione delle festività verrà trapiantato sull'altipiano di Asiago.

E poi in piazza Biade, accanto a piazza dei Signori e alla Basilica Palladiana, arriverà la pista di ghiaccio.

Il 31 dicembre è inoltre confermata la tradizionale festa  in piazza dei Signori con animazione e concerto in attesa del 2020.

 

SCARICA IL LIBRETTO 2019

natale2019

30 settembre - Giornata verde - Anche i musei partecipano all’ iniziativa!

Divieto di circolazione, dalle 10 alle 17, nell'area all'interno delle mura storiche per tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione esclusi i veicoli a trazione esclusivamente elettrica (no ibridi).

giornata.verde

Musei e monumenti - ingressi


Biglietto unico speciale 5 euro: consente l'entrata in tutti gli otto siti del circuito museale (Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati, Chiesa di Santa Corona, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Gallerie d'Italia di Palazzo Leoni Montanari, Museo Diocesano e Palladio Museum)
L'ultima entrata ai musei è sempre 30 minuti prima dell'orario di chiusura indicato

Teatro Olimpico
Aperto dalle 9 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30)
Ingresso con biglietto unico a 3 euro (valido anche per l'ingresso a Palazzo Chiericati)
Nel pomerìggio sarà possibile partecipare senza costi aggiuntivi alle visite guidate digitali POP che inizieranno alle 14.15, alle 15 e alle 15.45 ( fino ad esaurimento posti disponibili, non si accettano prenotazioni se non per gruppi).

 

Chiesa di Santa Corona
Aperta dalle 9 alle 17
Ingresso con biglietto ridotto a 1 euro

Palazzo Chiericati
Aperto dalle 9 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30)
Ingresso con biglietto unico a 3 euro (valido anche per l'ingresso al Teatro Olimpico)

Museo Naturalistico Archeologico
Aperto dalle 9 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30)
Ingresso gratuito

Museo del Risorgimento e della Resistenza
Aperto dalle 9 alle 13 (ultima entrata 12.30) e dalle 14.15 alle 17 (ultima entrata 16.30)
Ingresso gratuito

Museo Diocesano
Aperto dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18

Gallerie D’Italia – Palazzo Leoni Montanari
Aperte dalle 10 alle 18

Palladio Museum a Palazzo Barbaran da Porto
Aperto dalle 10 alle 18

I biglietti speciali potranno essere acquistati all'Ufficio Iat (Informazione accoglienza turistica) in piazza Matteotti 12 (a fianco entrata giardino del Teatro Olimpico) aperto dalle 9 alle 17.30 (tel. 0444320854, email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. e This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.) o alla biglietteria del Museo Naturalistico Archeologico, in contra' Santa Corona, dalle 9 alle 12.30 e dalle 13 alle 16.45 (tel. 0444320854, email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.)


 

Per l'intera giornata centrobus (sia la sosta sia la corsa) e tutte le corse, nelle sole tratte urbane degli autobus, saranno gratuiti. Saranno intensificate nelle corse le navette dei centrobus che collegano il centro storico con i parcheggi di interscambio Stadio, Cricoli e Quasimodo.

La linea 10 dal parcheggio Stadio a piazza Matteotti circolerà dalle 9 alle 14 con corse ogni 10/12 minuti e dalle 14 alle 20.30 con corse ogni 6/8 minuti; la linea 20 dal parcheggio Quasimodo a corso Fogazzaro e contra' Cantarane circolerà dalle 9.00 alle 20.10 con corse ogni 20 minuti; la linea 30 dal parcheggio Cricoli a ponte degli Angeli circolerà dalle 9 alle 14 con corse ogni 15/20 minuti e dalle 14 alle 20.30 con cadenza di 10 minuti. 

Anche le linee urbane degli autobus saranno gratuite per tutto il giorno e verranno appositamente intensificate: la linea 1 nella tratta via Moneta - Stanga passerà dalle 10.00 ogni 15 minuti (anziché ogni 30) e dalle 14.00 ogni 10 minuti (anziché ogni 20); la linea 5 ( Villaggio del Sole - Ospedaletto) e la linea 7 (via Carso - san Pio X) nel pomeriggio dalle 14 corse ogni 15 minuti (anziché ogni 30).

 

BUS TURISTICI:

sarà chiuso al traffico Viale Roma ma rimarranno accessibili i parcheggi per gli autobus di viale dello stadio.

 

Tutte le inizative in programma

“Diversamente Veneto” a Montecchio Maggiore: la puntata in onda domenica 23 alle 21.15 tra deco vicentine e ippoterapia

 

“Diversamente Veneto” va in onda domenica 23 settembre alle 21.15 sarà trasmessa la quarta e ultima puntata realizzata in omaggio ai 120 anni di Fieracavalli.

Quarta e ultima tappa di Diversamente Veneto realizzata in collaborazione con il Consorzio Vicenza è, che sarà dedicata al turismo equestre, in omaggio al prestigioso anniversario dei 120 anni raggiunto da Fieracavalli, a Verona dal 25 al 28 ottobre.

Si parlerà  del mondo del cavallo e delle tipicità del territorio ma da un punto di vista nuovo, quello dell’ippoterapia, grazie all’ospitalità offerta dalla BM Farm di Montecchio Maggiore (VI).


“Insieme a Samantha avremo la possibilità di conoscere i benefici che l’attività equestre garantisce sia ai bambini sia agli adulti. Conosceremo in particolare la storia del piccolo Leonardo che ha trovato nell’intervento assistito con il cavallo un aiuto nell’imparare a concentrarsi il più possibile” racconta Jesusleny Gomes. “Samantha ci spiegherà che chi si avvicina all’ippoterapia può avere difficoltà di ogni genere, da quelle motorie, a quelle di attenzione, iperattività, cognitive, ma che ogni percorso viene affrontato in multidisciplinarietà, collaborando con la scuola e gli altri professionisti”.
Il titolare della BM Farm, Mariano Barban, mostrerà anche la tipicità del maneggio di Montecchio Maggiore nel quale vengono allevati cavalli degli indiani d’America, i paint horse, molto docili adatti a stare con i bambini. Si mostrerà in particolare l’andamento della monta americana, che va dal passo, adatto a tranquille passeggiate, fino alle cavalcate più vivaci che si tengono durante le competizioni.
L’equitazione non è solo ippoterapia ma è anche competizione e nella trasmissione si potrà scoprire il significato delle fibbie che le amazzoni e cow boy della scuderia indossano, segno di come rappresentano il Veneto in tutto il mondo.
Ci si soffermerà in particolare sul ruolo che Fieracavalli in sinergia con le varie attività presenti su tutto il territorio veneto porta avanti per far crescere sempre più la passione per il cavallo.
Il maestoso animale equestre sarà anche il mezzo grazie al quale gli spettatori potranno giungere ai piedi dei castelli di Giulietta e Romeo e conoscere la loro storia.

 jesus

In sella al cavallo si potrà ammirare anche la distesa delle coltivazioni delle “tegoline cornette”, uno dei prodotti tipici vicentini che vantano la denominazione comunale DE.CO., ossia il riconoscimento concesso dall'Amministrazione Comunale per prodotti legati al territorio e alla sua comunità.


Torna anche nella puntata di domenica l’abbinamento tra il turismo equestre e quello enogastronomico. Jesusleny Gomes condurrà gli spettatori a visitare i vigneti della cantina Bellaguardia.
Prima però, in sella al suo cavallo bianco, sarà condotta come una principessa ai Castelli di Giulietta e Romeo dove, grazie allo chef Amedeo Sandri, farà un vero e proprio viaggio attraverso le tipicità DE.CO. del territorio vicentino partendo dai fagiolini “cornette” e la mostarda di Montecchio Maggiore per poi passare per Trissino, Brogliano, Nogarole e Cornedo Vicentino perché da lì provengono le patate con le quali saranno realizzati gnocchi prelibati, un ottimo pranzo anticipato dal tipico aperitivo “Pomello”, un mix di vino durello e succo puro di mela. Il tutto ricordando la giornata DECO che si tiene ogni anno a novembre in ricordo di Luigi Veronelli, noto gastronomo italiano, inventore delle DECO.

“Nella Regione Veneto le tipicità culinarie si sposano alla perfezione alle bellezze paesaggistiche e architettoniche del territorio e questo è un messaggio che ho sempre cercato di diffondere durante la mia camminata attraverso i 574 comuni veneti” racconta Jesusleny Gomes. “Da qui è nata l’idea di dare vita a queste straordinarie quattro puntate che abbinano il turismo equestre a quello enogastronomico”.

Appuntamento domenica 23 settembre alle 21.15 su Antenna 3 con “Diversamente Veneto”.

In studio sarà presente un vicentino d’eccezione, il presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti.

Scopri il centro storico di Vicenza con una guida autorizzata!

Sono attive ogni sabato pomeriggio le passeggiate guidate al centro storico di Vicenza, rivolte a turisti individuali, famiglie, gruppetti poco numerosi.

Non è necessaria la prenotazione, è sufficiente presentarsi allo IAT di Piazza Matteotti intorno alle 14.15.

Le visite si svolgono in lingua italiana e si effettuano anche in caso di pioggia.

Durata 2 ore, € 10/pax, solo esterni.

2019 Visite Guidate 1

VI.BIKE ROUTES

VIBIKE

BOOK YOUR HOTEL IN VICENZA

Search the site

Automatic translation

enzh-TWfrhiptrues