6 ottobre 2012-20 gennaio 2013: Raffaello verso Picasso. Storie di sguardi, volti e figure.

  • località: Vicenza

Difficile non pensare a come la mostra che si svolgerà a Vicenza e successivamente a Verona, non diventi la più importante in Italia della prossima stagione espositiva.Tale il numero di capolavori della pittura dal Quattrocento al Novecento che vi sarà convocato. Per raccontare la più grande vicenda che la storia dell’arte ricordi, quella del ritratto e della figura. Secondo l’antica catalogazione dei generi, i più rilevanti.

Divisa in sei sezioni tematiche – che affronteranno argomenti che vanno dalla rappresentazione della propria immagine, al sentimento religioso, al ritratto quotidiano, allo sfarzo delle corti, alla collocazione delle figure nel paesaggio, al grande mutamento novecentesco della figura dipinta e scolpita –, l’esposizione conterrà un centinaio di opere, quasi tutte dipinti e alcune sculture nella parte finale dedicata al XX secolo. L’evoluzione di questo genere sarà raccontata facendo ricorso ai nomi più celebri dell’intera storia dell’arte: da Raffaello a Tiziano, da Caravaggio a Rembrandt, da Velázquez a El Greco, da Manet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin, da Matisse a Picasso solo per dire di alcuni tra i tanti.

Quindi senza puntare su un percorso articolato semplicemente nella successione dei secoli, il curatore della mostra, Marco Goldin, ha inteso privilegiare le relazioni stilistiche tra pittori che abbiano vissuto lontani tra loro anche centinaia d’anni. Ma poi l’esposizione si soffermerà ugualmente sui grandi centri come Firenze e Venezia nel Rinascimento, sulla devozione nei confronti della realtà nel Seicento sia in Italia che in Spagna che nel nord Europa e avrà, tra le molte altre situazioni descritte, un suo punto fondamentale, quello finale, interamente dedicato alla svolta di fine Ottocento e d’inizio Novecento. Questa sezione, intitolata Lo sguardo arroventato, partendo da Van Gogh, Gauguin, Munch e Cézanne condurrà attraverso Picasso e Matisse fino alle esperienze più recenti che portano al principale pittore di figura della seconda parte del XX secolo, che è stato Francis Bacon.

Questa grande mostra sarà poi anche l’occasione per entrare in uno dei più celebri monumenti italiani, la Basilica Palladiana di Vicenza. Dopo cinque anni di restauro filologico, il capolavoro di Palladio verrà restituito, proprio con questa esposizione, alla pubblica fruizione. L’allestimento della mostra si inserirà, con il suo variare di passo e dimensione, con pareti e sale costruite appositamente, all’interno di quella meravigliosa “scatola” che è la Basilica. Quello che si vedrà dunque a Vicenza, a partire dal prossimo mese di ottobre, sarà la fantastica combinazione tra la storia eccelsa della pittura e la storia eccelsa dell’architettura. Occasione dunque irripetibile e da non perdere. Dal 2 febbraio 2013, la mostra si trasferirà poi per due mesi in un altro luogo magico, il Palazzo della Gran Guardia a Verona, proprio di fronte all’Arena.


Dal 24 dicembre 2014

quadrato_mostra_2014-2015

Come arrivare a Vicenza

arrivare_a_vicenza

Gli eventi di Natale

natale14

Tutti gli eventi e i servizi

LogoHomeExpoVeneto

Social Media Links

FacebookYoutubeTwitter

Il video del mese

"Italia delle Meraviglie"

Calendario eventi

Ultimo mese Dicembre 2014 Prossimo mese
L M M G V S D
week 49 1 2 3 4 5 6 7
week 50 8 9 10 11 12 13 14
week 51 15 16 17 18 19 20 21
week 52 22 23 24 25 26 27 28
week 1 29 30 31
 


Copyright © Consorzio Vicenza è - via Montale, 25 - 36100 Vicenza Italy
P.IVA 02222540243 - Tel +39 0444 99 47 70 - Fax +39 0444 99 47 79 - E-mail info@vicenzae.org