Musei civici, nuove tipologie di biglietti per renderli sempre più vivi

Con l'anno nuovo arriveranno numerose novità ai Musei civici: la prima domenica di ogni mese ingresso gratuito a Palazzo Chiericati e Museo naturalistico e archeologico mentre il Museo del Risorgimento e della Resistenza sarà sempre gratuito. Inoltre il terzo venerdì di ogni mese Palazzo Chiericati rimarrà aperto in via eccezionale anche la sera, dalle 20 alle 23.


Ma le novità non finiscono qui: il martedì il biglietto unico avrà un prezzo ridotto; si potrà acquistare un abbonamento annuale per palazzo Chiericati; con un unico biglietto le scuole avranno due ingressi al Chiericati; verrà proposto un nuovo biglietto speciale gruppi per la visita di Olimpico e Chiericati; infine la chiesa di Santa Corona rimarrà aperta con orario continuato.


La prima domenica di ogni mese, dunque, a partire dal 5 febbraio 2017 a Palazzo Chiericati, al Museo Naturalistico e archeologico e al Museo del Risorgimento e della Resistenza (quest'ultimo sarà gratuito tutto l'anno) si potrà entrare gratis.


Una novità importante sarà l'apertura serale di Palazzo Chiericati, il terzo venerdì di ogni mese, dalle 20 alle 24, a partire dal 17 febbraio.
Il martedì (dal 3 gennaio) giorno in cui l'afflusso di pubblico risulta più basso rispetto agli altri giorni della settimana, sarà possibile acquistare il biglietto unico a 10 euro anziché a 15 euro. Potrà essere utilizzato solo nel giorno dell'acquisto che deve essere un martedì feriale.
Per gli appassionati dei musei viene proposto dal 2 gennaio un abbonamento annuale a 30 euro per un numero illimitato di ingressi a palazzo Chiericati.


La scuole potranno visitare Palazzo Chiericati per due volte durante l'anno scolastico utilizzando un unico biglietto, a partire da gennaio 2017.
Un biglietto speciale a 10 euro dal 2 gennaio garantirà l'ingresso dei gruppi al Teatro Olimpico e al Chiericati. 

L'ingresso al Museo del Risorgimento e della Resistenza dal 2 gennaio sarà gratuito.


Infine gli orari della chiesa di Santa Corona si uniformeranno a quelli degli altri musei dal 2 gennaio 2017, garantendo l'apertura con orario continuato; attualmente la chiesa rimane chiusa nell'ora di pranzo.

Info: 0444 320854/964380

Eventi Natalizi a Vicenza

Vicenza festeggia il Natale con un fitto programma di iniziative e proposte volte ad animare ed allietare il periodo delle festività a cavallo tra il 2016 e il 2017.
Sono oltre 260 gli appuntamenti organizzati in centro storico e nei quartieri fino a tutto il mese di gennaio 2017 tra concerti (45), mostre e rassegne espositive (3), spettacoli e manifestazioni (59), mercatini nei quartieri (6 ), mercatini di solidarietà (4), fiere e mercati (11), conferenze e incontri (9), e altre iniziative, tutti raccolti in un opuscolo realizzato in 20 mila copie, grazie al sostegno di Aim Energy e di SVT, oltre che di numerosi altri sponsor, senza alcun costo di stampa per il Comune.
Il fitto programma di attività è stato predisposto grazie alle numerose associazioni del territorio e alle persone che assieme al Comune e ad altri enti si sono impegnate per garantire la consueta offerta di appuntamenti tipici della tradizione natalizia.

“Vicenza light 2016”
Grandi cerchi luminosi e luci bianche, proposti in collaborazione con i commercianti, faranno brillare il centro storico di Vicenza, avvolgendo persone, palazzi e monumenti, in piazza dei Signori, corso Palladio e nelle vie laterali, in piazza e porta Castello, in piazza Matteotti, corso Fogazzaro fino a porta Santa Croce, con allestimenti anche fuori dalle mura, in viale Milano, corso San Felice e nella zona di San Pietro.
Sabato 26 novembre, alle 17, in piazza dei Signori, si terrà la consueta cerimonia di accensione dell’albero e delle luci natalizie del “Vicenza light 2016” con il coinvolgimento dei bambini e degli insegnanti delle scuole primarie “V. da Feltre, “A. Loschi” e “A. Arnaldi”.

Una lunga scia di luci bianche a led a basso consumo energetico, 670 Ice Lights Flash Led bianco, di cui 510 led fissi e 160 con effetto flash, avvolgerà il centro di Vicenza, esaltando le architetture, i palazzi e i punti di accesso alla città, grazie alla partnership fra il Comune di Vicenza e le tante associazioni di commercianti della città.
Oltre alla tradizionale e scenografica cascata di luci dalla sommità della Torre Bissara che avvolgerà piazza dei Signori e l’attigua piazza Biade, e alle calate di luci dalla Torre del Tormento in piazza delle Erbe, a brillare sarà anche piazza Castello grazie alle luci che dalla sommità del Torrione raggiungeranno piazzale De Gasperi e l’ingresso del Giardino Salvi; verranno, infine, valorizzate le mura esterne del giardino del Teatro Olimpico e la Torre Coxina in piazza Matteotti.
In piazza dei Signori e in piazza Matteotti sono stati allestiti due alberi artificiali ottogonali in flash led, alti rispettivamente 14 metri e 12 metri.
Mentre in corso Palladio e corso Fogazzaro si potranno ammirare i cerchi luminosi a led, nelle vie più esterne e nelle zone fuori dalle mura sono in fase di allestimento decorazioni con luminose - Ice Lights Flash Led bianco - abbelliti da stelle anch'esse luminose cercando di raggiungere il più possibile i luoghi con negozi e attività, per creare un percorso piacevole verso i luoghi dello shopping natalizio immerso in un'atmosfera festosa.

Le luci rimarranno accese per le festività natalizie, dalle 16 alle 2, fino a domenica 8 gennaio 2017.

IL PROGRAMMA 

Invito a Palazzo: riapre l'Ala Novecentesca di Palazzo Chiericati con i suoi tesori.

Da venerdì 7 ottobre 2016 dalle 21 a Palazzo Chiericati riapre al pubblico l'Ala Novecentesca completamente rinnovata dopo un lungo periodo di restauro e riallestimento durato otto anni. I visitatori potranno rivedere le opere dei maggiori artisti dal Duecento al Seicento rimaste nei depositi del museo.

Per festeggiare l'avvenimento la Pinacoteca Civica di Palazzo Chiericati sarà aperta gratuitamente per tre giorni (dal 7 al 9 ottobre 2016) per permettere ai visitatori di ammirare i suoi capolavori da Paolo Veneziano a Tintoretto, a Veronese.

Videomapping
In occasione della riapetura dell'Ala Novecentesca per la prima volta la facciata di Palazzo Chiericati sarà lo sfondo di un'esperienza di videomapping sulle opere allestite e sulle tante proposte espositive.
A curare l'evento il team creativo di Zebra Mapping con una performance di projection mapping architetturale per celebrare la riapertura del museo e l'inaugurazione della mostra "Ferro, Fuoco e Sangue! Vivere la Grande Guerra".
I visitatori saranno accolti da un vortice sensoriale ottenuto mediante la fusione tra elementi tridimensionali e gigantesche riproduzioni delle opere esposte, sincronizzate al sound design appositamente creato per sottolineare la potenza scenica delle immagini proiettate sulla facciata.
Le proiezione di videomapping sono previste per venerdì 7 ottobre 2016 dalle 21 alle 23 e sabato 8 ottobre dalle 19 alle 23.

Orario di apertura al pubblico:

Venerdì 7 ottobre 2016: dalle 21 alle 24 (libero accesso a tutto il museo tranne il piano interrato)

Sabato 8 ottobre 2016:

dalle 9 alle 17 (libero accesso a tutto il museo tranne il piano interrato);

dalle 21 alle 24 (libero accesso a tutto il museo)

Domenica 9 ottobre 2016: dalle 9 alle 17 (libero accesso a tutto il museo)

Biglietti:

Dall'11 ottobre 2016 le tariffe per visitare il palazzo sono:

intero 7 euro, ridotto 5 euro, scuole 2 euro

Contatto Settori musei, cultura e promozione della crescita 

http://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/156212

INFO

0444/320854

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.museicivicivicenza.it

L'ospite illustre: "La Trasfigurazione" di Giovanni Bellini torna in Veneto

**AGGIORNAMENTO**:  A poco più di un mese dall’inaugurazione dell’esposizione Giovanni Bellini. La Trasfigurazione alle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, si contano già più di 11800 visitatori. Lo straordinario successo ha portato alla decisione di prorogare l’apertura della mostra fino all’8 gennaio, per consentire anche al flusso di visitatori nel periodo natalizio di ammirare il capolavoro

Era da quasi cinque secoli che mancava dal Veneto: stiamo parlando della tela “La Trasfigurazione“, identificata come la pala eseguita da Giovanni Bellini intorno al 1479 per la cappella Fioccardo nel Duomo di Vicenza.

La sua presenza oggi a Palazzo Leoni Montanari costituisce quindi un temporaneo ritorno nella città cui era originariamente destinata.

L’opera, proveniente dal Museo nazionale di Capodimonte, inaugura la prima edizione vicentina della rassegna “L’Ospite illustre“, nata grazie alla collaborazione tra Intesa Sanpaolo e il museo napoletano.
Quello di Vicenza è il terzo appuntamento del programma, dopo le precedenti edizioni realizzate alle Gallerie d’Italia di Napoli con l’esposizione del “Ritratto d’uomo” di Antonello da Messina da Palazzo Madama di Torino e dell’”Arlecchino con specchio” di Picasso dal Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid.

Questo prestito eccezionale si inserisce all’interno del percorso “Giovanni Bellini a Vicenza. Un itinerario nel paesaggio” che si snoda nel cuore di Vicenza e che, oltre alla tela a Palazzo Leoni Montanari in esposizione fino all’11 dicembre 2016, prevede altri due capolavori: la grandiosa pala del “Battesimo di Cristo” conservata nella Chiesa di Santa Corona e la tavola “Cristo crocifisso in un cimitero ebraico” collocata in Palazzo Chiericati.

Il percorso espositivo progettato dal Comune e dai Civici Musei di Vicenza celebra così uno dei più famosi pittori del Rinascimento e indiscusso maestro della pittura veneziana.
Un’occasione unica, in concomitanza con la ricorrenza del cinquecentenario della morte del grande artista, per un approfondimento su un momento fondamentale per le sorti della pittura veneta e conseguentemente di quella italiana, prima, ed europea, poi.

Dove
Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari
Contra’ Santa Corona, 25
Vicenza

Periodo
7 ottobre – 8 gennaio 2017

Orari
Dal martedì alla domenica ore 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso ore 17:30)

Ingresso
Intero € 5,00 – Ridotto € 3,00
Gratuito per le scuole e i minori di 18 anni
Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole

Serata musicale con il gruppo "MorvarK", musica irlandese

Venerdì 26 febbraio 2016, nell'ambito della rassegna di eventi collegati alla Chiamata di Marzo, si svolge a Recoaro, presso il teatro comunale, una serata di musica irlandese con il gruppo MorvarK.

Inizio ore 20.45, ingresso libero.

Il 92° Carnevale di Malo 2016

Ha più o meno cento anni ma certamente non li dimostra! Si tratta del carnevale di Malo, un angolo di Rio o, per restare a casa nostra, un angolo di Viareggio in questo Veneto laborioso, ordinato e senza tanti grilli per la testa. Il carnevale di Malo si trasforma: smette l’abito ottocentesco e un po’ serioso delle sue vie e contrade conservate con amorosa attenzione per indossare abiti sgargianti di raso e chiffon, ferma macchine e uffici per liberare la sua fantasia nelle costruzioni effimere di carri multicolori che quasi sovrastano tegole e grondaie. E’ una lunga tradizione, quella del carnevale, qui a Malo. Già il 28 Marzo 1867, si legge nei polverosi registri dell’ archivio, la nuova Giunta comunale eletta all’indomani del plebiscito schierava un assessore con tanto di incarico ufficiale “alle pubbliche costruzioni, censo e carnevale”. E ancora nel 1924 era la società Pro Malo, da poco costituitasi, a sostenere e organizzare il “concorso dei carri mascherati” nella festa cornice di mercati e fiere franche dell’alto Vicentino. Poi la tradizione ha messo radici profonde con le sue storie di personaggi, di contese, di compagnie, di vecchie e nuove sfide per la conquista della pessa appannaggio del carro vincitore.

programma_92°_carnevale_malo

Domenica 31 gennaio: Seconda sfilata

Inizio ore 14.30: apertura con 6° Concorso Dog’s Carnival Show, Banda Cittadina, “Majorettes di Malo”. Sfilata lungo il percorso del centro storico dei cinque carri allegorici, dei carri fuori concorso e dei gruppi mascherati.
Al termine della sfilata, spettacolo musicale per i bambini con i Freeway.
Durante la manifestazione funzioneranno gli stand gastronomici della Pro Malo.
Sabato 6 febbraio: Carnival Night Party
Inizio ore 20.00 presso il tendone riscaldato in P.zza Zanini: grande festa in maschera.
Musica con DJ e partecipazione straordinaria de “I Diamanti”.

Domenica 7 febbraio: Terza sfilata

Inizio ore 14.30: apertura con sfilata lungo il percorso del centro storico dei cinque carri allegorici, dei carri fuori concorso e dei gruppi mascherati.
Con la partecipazione straordinaria dei “Musici e sbandieratori Alfieri della Regina di Piovene Rocchette”.
In serata, presso il tendone riscaldato in P.zza Zanini: Musica con Radio Stella FM.
Durante la manifestazione funzioneranno gli stand gastronomici della Pro Malo.

Martedì 9 febbraio: Quarta sfilata

Inizio ore 14.30: apertura con sfilata lungo il percorso del centro storico dei cinque carri allegorici, dei carri fuori concorso e dei gruppi mascherati.
Notte della Pessa: inizio ore 20.00 presso il Centro Giovanile di Malo.
Presentano: Elena Frigo e Marco Festa
Musica Live.

Sabato 27 febbraio: Chiusura del 92° Carnevale

Inizio ore 20.00 presso la sala consiliare S. Bernardino di Malo:
Premiazione dei carri e dei gruppi mascherati;
Riconsegna delle chiavi della città dal Ciaci al Sindaco di Malo.

ProMalo Tel. e Fax. 0445 607500 | E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

28 febbraio 2016: a Recoaro Terme si torna a "ciamar marso"

A Recoaro Terme si ripropone nell'ultima domenica di Febbraio la Chiamata di Marzo: una grande, originale e festosa manifestazione che vede sfilare per le vie della cittadina termale centinaia e centinaia di figuranti in costume, che in gruppi, a piedi o sui carri allestiti con ogni genere di scenografie, mettono in mostra una straordinaria serie di oggetti, attrezzi e testimonianze della civiltà e della tradizione "cimbra".

PRENOTA IL TUO HOTEL A VICENZA

Cerca nel sito

Traduttore automatico

itzh-TWfrhiptrues